Formula 1: pole position di Hamilton a Monza e disastro Ferrari

Vettel fuori dal Q2, Leclerc che non si qualifica per il Q3, e le Mercedes che dominano la scena senza poter variare le tarature della centralina

Si torna a Monza per l’ottavo gran premio della stagione di Formula 1 2020 con la Ferrari che si appresta a vivere delle qualifiche difficili per via del gap accumulato nei confronti delle monoposto più veloci. La speranza è che i miglioramenti apportati e qualche gioco delle scie possa far risalire in griglia le rosse di Leclerc e Vettel.

Q1: clamorosa eliminazione per Vettel che non accede al Q2

Inizia la prima parte delle qualifiche e già le Ferrari si esibiscono in un gioco di scie seguite dalle altre monoposto. Nonostante un tempo in linea con quello delle prove libere 3, Leclerc si vede abolito il suo primo giro cronometrato quando era in cima alla classifica dei tempi provvisori per essere andato largo ad una curva. Adesso avrà un’altra chance solamente per accedere al Q2. Ovviamente, in questa gara non si potrà giocare con le varie mappature della centralina, ma questo particolare non sembra, al momento, limitare le Mercedes. Infatti, le due monoposto della Stella a Tre Punte sono le più veloci in pista con Hamilton e Bottas, rispettivamente in prima e seconda posizione, nella classifica dei tempi. Viaggia forte la Racing Point con Perez a 3 decimi da Bottas, ma vanno molto bene anche le McLaren subito dietro al messicano con Sainz e Norris. A 6 minuti dal termine del Q1 Leclerc è 11esimo senza scia, mentre Vettel deve rientrare per guadagnarsi l’accesso al Q2. C’è traffico in pista, le monoposto si ostacolano per le scie e Vettel viene penalizzato chiudendo il Q1 in 17esima posizione. In questo modo il pilota tedesco non accede al Q2 così come Grosjean, Giovinazzi, Russell e Latifi. Molto arrabbiato Raikkonen per le manovre di Ocon che l’hanno ostacolato, anche se il finlandese è riuscito a qualificarsi per il Q2.

Q2: anche Leclerc eliminato non accede al Q3

Le Mercedes sono sempre in vetta, ma subito dietro ci sono Racing Point e McLaren, con Verstappen che si avvicina alle posizioni di vertice, mentre Leclerc parte con gomma usata ed è costretto ad un altro tentativo. Ricomincia il gioco di scie ma Leclerc non riesce a fare meglio del 13esimo tempo, e via radio afferma: “è il meglio che posso fare”! Così, anche la sua Ferrari rimane fuori dai giochi per il Q3 al quale non accedono nemmeno Kvyat, Ocon, Raikkonen e Magnussen. E’ una qualifica da dimenticare per la squadra di Maranello. Ma le qualifiche continuano con il Q3 ancora tutto da vivere.

Q3: dominio Mercedes e 94esima pole position per Hamilton

Senza la scia Bottas non riesce ad essere più veloce di Hamilton, che prende la pole position provvisoria, comunque le due Mercedes sono le più veloci del lotto seguite dalla Racing Point di Perez, da Verstappen, che è inaspettatamente lento con la scia, e dalle due McLaren. Ma c’è ancora un ultimo tentativo da tenere d’occhio. Con un giro da manuale Hamilton ottiene la sua 94esima pole position in 1:18.887, seguito a soli 69 millesimi da Bottas, poi uno straordinario Sainz, che anticipa Perez e Verstappen. Sesto Norris, davanti a Ricciardo, Stroll, Albon e Gasly.

I Video di Motori.it

Hankook Winter i*cept evo2 e Winter i*cept evo2 SUV

Altri contenuti