F1 Beglio 2020, qualifiche: Hamilton in pole, sprofondo rosso Ferrari. Leclerc e Vettel fermi al Q2

Hamilton conquista ancora la pole position, stavolta con un giro da record. Leclerc e Vettel si fermano al Q2, delusione totale per la Scuderia Ferrari

Un anno fa le sensazioni erano decisamente diverse, la Ferrari conquistava la pole position con un ottimo Charles Leclerc (che il giorno dopo avrebbe vinto la sua prima gara in carriera in F1) e accanto a lui piazzava Sebastian Vettel. Una prima fila tutta rossa, un tripudio per la Scuderia Ferrari. Oggi, la situazione è diametralmente opposta, il mondo si è capovolto e la Ferrari è l’unica a vettura che rispetto alla precedente stagione ha peggiorato il rendimento sul giro su questo tracciato. Per questo dobbiamo raccontare un #essereFerrari, come sottolinea l’hashtag presente sulle monoposto di Maranello, davvero difficile da digerire e sopportare per chi ha il Cavallino nel cuore. Tuttavia bisogna fare nuovamente i complimenti a una Mercedes-AMG Petronas davvero formidabile, con un Lewis Hamilton capace di strappare un nuovo record e l’ennesima pole position della sua carriera. Accanto a lui il fido Valtteri Bottas, mentre Max Verstappen apre la seconda fila.

Motorizzati Ferrari in difficoltà nel Q3

Il Q3 di SPA 2020 racconta soprattutto una grande difficoltà di performance per tutti i motorizzati Ferrari, che rimangono impantanati nelle parti basse della classifiche. Solo Vettel e Leclerc sono gli unici due ad aver avuto accesso alla sessione successiva di qualifiche, ma non senza difficoltà. La classifica vede Magnussen ultimo su Haas, accanto a lui Latifi come unico motorizzato Mercedes su Williams. A salire troviamo Giovinazzi (Alfa Romeo Racing), Grosjean (Haas) e Kimi Raikkonen, il re di Spa, che per poco non caccia fuori dalla Q2 proprio Charles Leclerc.

Ferrari amarezza nel Q2

Il Q2 ci ha donato delle immagini sportivamente drammatiche, i due piloti Ferrari che si arrendono dopo aver conquistato il 13esimo e il 14esimo posto, rispettivamente con Leclerc e Vettel. I due, tornati ai box, si sono guardati e hanno ammesso candidamente che più di così non si poteva assolutamente fare. È la prima volta che le due Ferrari si fermano entrambe al Q2, senza accedere al Q3. Dietro alle Ferrari c’è solo Russell, mentre le due Alpha Tauri di Gasly e Kvyat chiudono al dodicesimo e undicesimo posto.

Hamilton ancora una volta davanti a tutti

La luce però la porta Lewis Hamilton un fuoriclasse assoluto, un pilota che non si accontenta mai, anche quando avrebbe già tutto in mano. Per questo motivo l’inglese è riuscito ancora una volta a fare un giro da paura, che gli è valso una pole position da record con il tempo di 1:41.252. Niente da fare per Bottas che si deve accontentare delle seconda piazzola della griglia di partenza. Max Verstappen su Red Bull apre la seconda fila con un po’ di amarezza, perché per poco non riesce a battere in finlandese della Mercedes. Ricciardo torna in seconda fila con la sua Renault, mentre chiudono la top ten Albon, Ocon, Sainz, Perez, Stroll e Sainz. Domani è prevista pioggia, ne vedremo delle belle.

 

I Video di Motori.it

FISG sceglie Suzuki per la stagione 2020/2021

Altri contenuti