Formula 1, Gran Premio in soli 2 giorni: a Imola la sperimentazione

Al Gran Premio dell’Emilia Romagna debutterà una innovazione nel format dei weekend di gara, con le libere il sabato mattina.

La Formula 1 si avvia a sperimentare un nuovo format di Gran Premio, articolato su due soli giorni. La gara scelta per la sperimentazione di questo inedito programma è il Gran Premio dell’Emilia Romagna, ovvero quello che si correrà sul circuito di Imola dopo la riorganizzazione del calendario a seguito dell’emergenza Coronavirus.

Un GP più corto ha il vantaggio di essere meno impegnativo dal punto di vista logistico ed economico per i team e si rivela strategico nell’ottica dell’introduzione di nuove gare nelle prossime stagioni. Liberty Media ha infatti espresso la volontà di portare il numero di Gran Premi a 25 nei prossimi anni.

Passare da tre giorni a due soli giorni significa programmare sia le libere che le qualifiche nella giornata del sabato. In questo modo, il venerdì verrebbero svolte le attività con i media e con gli sponsor che attualmente vengono fatte il giovedì.

Il Gran Premio dell’Emilia Romagna sarà il banco di prova per verificare se questa programmazione è fattibile. Sabato 31 ottobre alle 10 sarà l’ora delle prove libere, della durata di 90 minuti, mentre alle 15 si svolgeranno le qualifiche. Domenica 1 novembre si correrà la gara a partire dalle 13.10, in anticipo per evitare il tramonto nel tardo pomeriggio.

Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.