Assicurazione auto: in Italia i prezzi più alti d’Europa

Secondo un rapporto dell’IVASS i costi dell’RC auto italiana a fine 2018 risultavano mediamente più cari di ben 90 euro.

Gli automobilisti italiani pagano per le proprie auto i premi assicurativi più alti d’Europa. Questo record negativo emerge dalla “Relazione annuale sull’attività” presentata lo scorso giugno dall’IVASS, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni.

La differenza con l’Europa

Secondo il rapporto, i costi dell’RC auto italiana a fine 2018 risultavano mediamente più cari di ben 90 euro (senza contare gli oneri fiscali e parafiscali) rispetto ad altri Paesi dell’Unione Europa, come ad esempio Germania, Francia, Spagna e Regno Unito. Bisogna sottolineare però che il gap di prezzo tra l’Italia e gli altri paesi europei nel corso degli anni si è ridotto, infatti nel 2021 la differenza era di ben 202 euro.

2 principali motivi

Secondo l’IVASS, sono due i principali fattori che contribuiscono a questa differenza di prezzo: il primo è relativo al maggior costo dei sinistri che viene ogni anno sostenuto dalle compagnie assicurative (89 euro), a cui si aggiungono le spese più elevate di acquisizione e gestione delle polizze (19 euro). La seconda motivazione è invece da attribuire al fatto che gli automobilisti italiani sono costretti a versare un premio assicurativo lordo, comprensivo di imposte e oneri parafiscali (contributo al Servizio Sanitario Nazionale), la cui somma porta ad un’aliquota complessiva del 26,2%, mentre negli Altri paesi questa spesa si ferma ad una media del 18,4%. Facendo due rapidi calcoli, la somma di queste voci risulta pari ad un premio per ogni vettura in media più caro di ben 135 euro.

Come risparmiare?

L’82% dei clienti utilizza i canali assicurativi tradizionali, rivolgendosi ad agenti e broker, cosa che costa al consumatore un premio più elevato rispetto alle compagnie di assicurazione on-line. Queste ultime sono ancora poco diffuse (14,5%), nonostante il costo inferiore offerto, mentre le garanzie e servizi risultano ai medesimi livelli di quelli delle compagnie assicurative “tradizionali”.

 

I Video di Motori.it

Aci Rally Italia Talent: a Cuneo l’ultima selezione

Altri contenuti