Patente: nuova procedura per il rinnovo

Addio etichetta adesiva, la patente rinnovata arriva a domicilio.

Addio etichetta adesiva, la patente rinnovata arriva a domicilio.

La patente entra a far parte del paniere dei rincari che rendono sempre più ardua la vita degli automobilisti. Come se non bastasse l’aumento delle tariffe autostradali, dei carburanti e dell’assicurazione RC Auto, adesso anche il rinnovo del documento di guida va incontro ad un rialzo, un salasso da quasi 100 euro.

Ma spieghiamoci meglio, attualmente sono circa 5 milioni i guidatori che si accingono a rinnovarla, solamente che questa volta non basterà più un semplice adesivo da apporre dietro al documento, ma verrà spedita a casa la patente di nuova generazione, telematica, quella formato tessera che ha la grandezza di un bancomat.

Dopo aver sostenuto la visita medica che adesso è aumentata a 50 euro, quindi 15 euro in più rispetto a prima, sarà necessario acquistare la marca da bollo, il cui costo è cresciuto e adesso si attesta sui 16 euro, a cui si aggiungono 9 euro che spettano alla Motorizzazione. Pensate sia finita qui? No, ai costi bisogna aggiungere i 6,80 euro necessari per la spedizione a domicilio e, ovviamente, le odiose foto tessera… Quindi tirando le somme si arriva molto vicino alla soglia dei 100 euro!

Ovviamente, di patenti in giro ce ne sono molte, e diversi automobilisti hanno ancora il documento vecchio; di conseguenza gli introiti legati alle nuove patenti contribuiranno in maniera importante alle casse dello Stato.

Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.