Skoda Octavia G-Tec: la versione a metano arriva in autunno

Promette una guida brillante con il 1.5 da 130 CV e un’autonomia di quasi 700 km grazie ai 3 serbatoi per il metano

La Skoda prosegue sulla strada del metano adottando la medesima soluzione di altri modelli del gruppo Volkswagen come Golf e Leon. Infatti, in autunno arriverà sul mercato la nuova Octavia G-Tec che offre quest’alimentazione con cui mira a ridurre l’impatto sull’ambiente senza compromettere il piacere di guida.

Motore da 130 CV e autonomia di quasi 700 km

Sotto il cofano infatti ci sarà il valido 1.5 da 130 CV e 200 Nm di coppia massima che assicura riprese fluide già dai bassi regimi, il quale funzionerà prevalentemente a metano. Infatti, l’auto presenta 4 serbatoi ma solamente uno di piccole dimensioni, precisamente di 9 litri, è per la benzina, mentre gli altri 3 consentono di stipare 17,33 kg di gas naturale opportunamente compresso. Nel complesso, secondo i dati dichiarati dalla Casa, a metano la Octavia percorre 500 km, mentre a benzina 190 km, quindi assicurerebbe un’autonomia di circa 700 km. Nello specifico, il consumo a metano nel ciclo combinato è indicato in 3,4-3,6 kg/km, mentre a benzina le percorrenze si alzano a 4,6 l/100 km.

Bagagliaio ridotto

In questo quadro piuttosto interessante, e favorevole a chi percorre molti chilometri durante l’anno e non ha intenzione di acquistare un’auto diesel, segnaliamo un’inevitabile riduzione della capacità di carico. Infatti, il bagagliaio della berlina passa da 600 litri a 455 litri, mentre quello della wagon da 640 litri a 495 litri.

Nuova Skoda Octavia 2020: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Osservatorio Mobilità e Sicurezza Continental 2020

Altri contenuti