Formula 1: Fernando Alonso torna a correre con la Renault dal 2021

L’asturiano riporta nel circus tutta la sua esperienza e punta sul cambio regolamentare insieme alla Renault per essere protagonista

La notizia è ormai ufficiale: Fernando Alonso torna in Formula 1! Qualcuno tra i piloti recentemente aveva ironizzato sulla sua età e dalla prossima stagione farà bene a guardare gli specchietti, perché il 39enne spagnolo non è certo stato con le mani in mano in questo periodo lontano dal circus iridato. Ha vinto 2 24 Ore di Le Mans, un mondiale WEC, il campionato endurance per eccellenza, ha sfiorato l’impresa alla 500 miglia di Indianapolis dove correrà anche quest’anno, e si è confrontato con le insidie della Dakar. Inoltre, è apparso sempre tirato a lucido e in grandissima forma. Fernando ha fame e con una monoposto all’altezza potrebbe ancora dire la sua.

Dal 2021 torna in pista ma il vero obiettivo è il 2022

Per vederlo di nuovo in azione tra i cordoli con la Renault, squadra con cui ha conquistato i mondiali del 2005 e del 2006 contro un certo Michael Schumacher, bisognerà attendere la prossima stagione, ma l’idea è quella di puntare forte al 2022 con una nuova monoposto figlia di un nuovo regolamento oltre tutto orientato ad un certo risparmio sui costi complessivi per via del budget cup. Sarebbe l’occasione giusta per Renault che ha investito molto e raccolto poco nelle ultime stagioni, e per “Nando”, che ha sempre una voglia di vincere pazzesca ma nelle ultime stagioni in Formula 1 non ha avuto la possibilità di correre con una monoposto all’altezza delle sue ambizioni. La famosa frase “GP2 engine” riferita al motore Honda della McLaren ha scatenato non pochi malcontenti e lo ha reso impopolare anche in Red Bull quando c’è stato un sedile vacante; ma Alonso è così, caliente, per cui prendere o lasciare, e la Renault lo sa bene, ma sa anche che è un pilota che non teme nessuno, nemmeno i giovani fenomeni della Formula 1 attuale, e che potrebbe fargli fare il tanto agognato salto di qualità.

Le parole di Alonso

Ecco le sue parole alla luce della notizia divenuta ufficiale: “la Renault è la mia famiglia, a questa squadra sono legati i miei ricordi più cari in Formula 1 culminati con la conquista dei miei due titoli mondiali, ma ora guardo al futuro. È con grande orgoglio e con un’immensa emozione che torno in una squadra che mi ha concesso una grande possibilità all’inizio della mia carriera e che ora mi dà l’opportunità di tornare ai massimi livelli. Ho ambizioni in linea con il progetto del team, i progressi che la squadra ha confermato questo inverno danno credibilità agli obiettivi per la stagione 2022 e condividerò tutta la mia esperienza con tutti, dagli ingegneri ai meccanici e ai miei compagni di squadra. La squadra ha ambizioni e mezzi per tornare sul podio, e credo anche io”.

Gli fa eco Cyril Abiteboul, capo di Renualt Sport Racing: “la firma di Fernando Alonso fa parte del piano del Gruppo Renault che conferma il suo impegno per tornare ai vertici della Formula 1. La sua presenza nel nostro team è una risorsa formidabile a livello sportivo ma anche per una Casa a cui è molto legato. La forza del legame tra lui, il team ed i nostri fan, hanno reso questo accordo una scelta naturale. La sua esperienza e determinazione ci consentiranno di ottenere il meglio l’uno dall’altro, al fine di portare il team verso l’eccellenza richiesta dalla moderna Formula 1. Insieme a Esteban, la sua missione sarà di aiutare il Team a prepararsi per la stagione 2022 nelle migliori condizioni possibili”.

I Video di Motori.it

Osservatorio Mobilità e Sicurezza Continental 2020

Altri contenuti