F1, la rete tedesca RTL rinuncia ai diritti tv: sulla scelta pesa il futuro di Vettel?

Rtl non rinnoverà i diritti per la Formula 1 e di conseguenza la Germania molto probabilmente non trasmetterà più i Gran premi in chiaro.

All’orizzonte si fa largo un nuovo grattacapo per la Formula 1: la rete tedesca RTL – dopo ben 30 anni – molto probabilmente non trasmetterà più i Gran Premi di F1 in chiaro. La scelta di RTL di non offrire più gratuitamente la Formula Uno a partire dal prossimo anno sembra a dir poco singolare, vista la passione dei tedeschi per il Circus. Ma dietro questa operazione sembrano pesare anche le ombre sul futuro agonistico di Sebastian Vettel.

Un sodalizio lungo 30 anni

Per il momento la scelta non è ancora stata ufficializzata, anche se le parole di Jorg Graf, amministratore delegato della rete tedesca, lasciano davvero pochi dubbi: ”La concorrenza per i diritti tv è cambiata, il mercato si è surriscaldato in alcuni casi e quindi economicamente non regge. La nostra passione si concentrerà sul calcio come sport televisivo numero uno”.

Il legame tra RTL e la Formula 1 ha origini lontane, la rete tedesca aveva infatti comprato i diritti per la massima Formula nell’ormai lontano 1991, anno in cui arrivò una giovane promessa del Circus chiamata Michael Schumacher. Nel corso degli anni, RTL ha raccontato da vicino gli incredibili successi di Shumacher (7 titoli mondiali), ma anche di altri campioni iridati tedeschi, come quello di Nico Rosberg, ma soprattutto i quattro titoli di Sebastian Vettel, considerato per molti anni il vero erede di Michael.

L’affaire Vettel

Proprio Vettel e il suo futuro avvolto nella nebbia potrebbero però essere il vero motivo per cui RTL si sta defilando dalla massima formula, che a partire dal prossimo anno potrebbe essere visibile in Germania soltanto a pagamento. La cosa certa è che Vettel lascerà definitivamente la Scuderia Ferrari ma, secondo indiscrezioni sempre più insistenti, il campione tedesco potrebbe addirittura dire definitivamente addio alla Formula 1 o comunque prendersi un “anno sabbatico”.

Al momento, Vettel non ha ancora firmato un contratto che lo leghi ad una Scuderia di F1 per il 2021, cosa che agli occhi degli addetti ai lavori e dei centinaia di tifosi ed appassionati sembra a dir poco incredibile. A questo punto i vertici del Circus dovrebbero porsi più di una domanda e preoccuparsi non poco: possibile che l’unico rappresentante della Germania attualmente presente nel Campionato del mondo, vincitore di ben 4 titoli iridati, venga lasciato senza un sedile per il 2021? Questa situazione è certamente più di un campanello dall’allarme per l’intero mondo dorato della Formula Uno che con il passare degli anni sta diventando sempre meno passionale.

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti