Fase 2: Audi estende i termini di garanzia

Per assicurare corrette modalità di intervento, si prolungano di tre mesi la garanzia sul “nuovo” e la scadenza dell’Audi Extended Warranty.

L’emergenza da Coronavirus che per due mesi ha pressoché chiuso gran parte delle attività (industrie, aziende, servizi) a livello globale fa, da tempo, sentire i propri effetti sui mercati. Ciò è dovuto al “lockdown” che dall’inizio di marzo, dopo avere costretto molti dei “big player” del comparto automotive ad interrompere le rispettive produzioni e le reti di vendita, ha consigliato molti dei potenziali nuovi clienti a rimandare l’acquisto di un’autovettura al futuro. Una condizione che, a marzo e soltanto per prendere ad esempio l’Italia, ha fatto crollare le nuove immatricolazioni dell’85,42% e, ad aprile, secondo i recentissimi dati del Ministero dei Trasporti, ha ulteriormente peggiorato lo scenario (ciò in quanto il mese appena concluso è stato “di chiusura” per intero, a fronte della prima decina di giorni di marzo): in termini percentuali, la diminuzione è stata del 97,5%.

>> Mercato Italia: a marzo il Coronavirus fa crollare le immatricolazioni dell’85%

Si riapre pensando soprattutto ai clienti

Occorre tuttavia guardare in avanti, e mettere in atto strategie rivolte a venire incontro alle esigenze dei clienti che, nelle ultime settimane, sono stati fra l’altro impossibilitati ad effettuare gli interventi di manutenzione ordinaria delle vetture in garanzia.

>> Fase 2: cosa devono fare le concessionarie per essere in regola

>> Coronavirus, Fase 2: riapertura per i concessionari auto

>> Coronavirus: pronta la ripartenza del comparto automotive

Audi: riflettori puntati sulle estensioni di garanzia

Un esempio (l’ultimo, in ordine di tempo) arriva da Audi, che organizza una serie di provvedimenti straordinari che, nello specifico, riguardano:

  • il prolungamento della garanzia per le vetture di nuova immatricolazione
  • il differimento della scadenza degli equipaggiamenti Audi Extended Warranty.

La novità è attiva in Italia ed in altri Paesi, ed è orientata a tutte le vetture dei “Quattro Anelli” prodotte in Europa come in Brasile, in Messico ed in India.

Ecco come funziona

Nel dettaglio, per gli esemplari di nuova immatricolazione Audi amplia di tre mesi la copertura della garanzia; il “pacchetto” Audi Extended Warranty – disponibile, al momento dell’acquisto, con formule di estensione della garanzia fino a tre anni, quattro anni o cinque anni dalla data di prima immatricolazione, e rispettivamente fino ad un massimo di 90.000 km, 120.000 km o 150.000 km di percorrenza totale – viene dilazionato per un massimo di tre mesi in rapporto al termine previsto in origine (in ogni caso, fino al 31 agosto 2020). Ciò vale per gli equipaggiamenti Audi Extended Warranty aventi scadenza compresa fra:

  • 1 marzo 2020 e
  • 31 maggio 2020.

Le soglie massime di chilometraggio, informa Audi in una nota, rimangono invariate.

Nel caso in cui, specificano i vertici di Ingolstadt, dovesse riscontrarsi una sovrapposizione fra l’estensione di garanzia di una vettura di nuova immatricolazione e l’inizio della decorrenza di uno degli equipaggiamenti Audi Extended Warranty, avviene il rinvio (a titolo gratuito) di quest’ultimo fino ad un massimo di tre mesi. “In questi frangenti così difficili, siamo a stretto contatto con i nostri clienti, e operiamo con la massima flessibilità per consentire loro di recarsi presso i dealer Audi ed assicurarsi un’esperienza ‘premium’”, dichiara Horst Hanschur, vicepresidente della Divisione Retail Business Development e Customer Services di Audi.

Audi A6 Avant TFSI e quattro: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Audi R8 Green Hell

Altri contenuti