Formula 1: rumors parlano di un addio di Vettel alla Ferrari

Il pilota tedesco secondo Sascha Roos di Sky Germania sarebbe pronto a lasciare la Ferrari per passare in McLaren scambiando il sedile con Sainz

La Formula 1 fatica a ripartire, la pandemia del Coronavirus è ancora lontana dall’essere debellata; così, mentre in Italia parte la fase 2 e nel Principato di Monaco Leclerc si occupa di consegne al volante di un Fiat Doblò, dalla Germania arrivano dichiarazioni che mettono in dubbio il futuro di Vettel in Ferrari. Le diffonde il collega Sascha Roos, di Sky Germania, e non lasciano presagire niente di buono per la prossima stagione.

Un rapporto difficile con Leclerc

Il punto non sarebbe solamente una questione economica, ma soprattutto il ruolo di Vettel all’interno del team di Maranello. Ormai è palese che alla Ferrari puntano molto, forse tutto, su Leclerc, e così Vettel, che ha disatteso le speranze di squadra e tifosi, da prima guida si ritrova ad essere un comprimario del giovane arrembante che non vede l’ora di vincere con tutto con la Scuderia del Drake. Una situazione insostenibile per un 4 volte campione del mondo, che quando ha avuto una monoposto vincente ha comunque commesso troppi errori, anche indotti dal confronto psicologico con il suo avversario interno.

Un’offerta inadeguata

Analizzando le parole di Roos si scopre che Vettel non sarebbe disposto ad accettare le condizioni di rinnovo proposte dalla Ferrari. “L’offerta fatta dalla Ferrari a Vettel è immorale, con un grande taglio sullo stipendio e probabilmente senza lo status di numero 1. E’ un contratto che probabilmente Seb non firmerà, e potrebbe essere rimpiazzato da Carlos Sainz”.

Questo perché non si tratta solamente di cifre, ma c’è anche una questione psicologica. “Il punto della questione per Seb non sono i soldi, lui vuole avere un’auto di successo con uno status che gli piace all’interno del team. La McLaren avrà presto motori Mercedes e questo potrebbe essere un altro aspetto per attrarre Vettel. Per lui andare alla McLaren potrebbe essere meglio che essere il numero 2 alla Ferrari dietro Charles Leclerc”.

Il futuro in un’altra scuderia?

Certo, in McLaren c’è un altro pilota giovane e ambizioso che risponde al nome di Lando Norris, ma il suo carattere è sicuramente meno belligerante di quello di Leclerc, che ancora prima di approdare a Maranello aveva fatto sapere di non essere una seconda guida, tanto per mettere le cose in chiaro. Inoltre, nel box del team di Woking ritroverebbe Andreas Seidl con cui ha già lavorato con soddisfazione negli esordi in Formula 1 con la BMW.

Quindi, Vettel potrebbe ritrovarsi in una squadra nella quale potrebbe essere di nuovo il leader, dove in molti seguirebbero le sue indicazioni, e magari con una maggiore serenità ed una monoposto all’altezza potrebbe tornare a vincere con regolarità, senza i riflettori che mettono sotto pressione ogni pilota che indossa la tuta rossa.

A Maranello dunque potrebbe approdare Sainz, che ha dimostrato in McLaren continuità e concretezza, e che potrebbe essere la spalla ideale per Leclerc portando punti importanti per il mondiale costruttori. Inoltre, il passaggio in McLaren con una power unit Mercedes potrebbe essere la chiave di un futuro approdo nel team capitanato da Toto Wolff, qualora dovesse concretizzarsi un clamoroso arrivo di Hamilton in Ferrari. Infatti, ci sarebbe un team tedesco con un pilota tedesco riprendendo una tradizione interrotta dopo l’addio di Rosberg.

Le Grand Rendez-Vous: le immagini del cortometraggio Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari: il teaser del corto “Le grand rendez-vous”

Altri contenuti