Cambi al vertice nel Gruppo PSA Peugeot-Citroen

Nominato il nuovo Direttorio di PSA. In prima fila il Presidente Philippe Varin che aveva sostituito Christian Streiff

Nominato il nuovo Direttorio di PSA. In prima fila il Presidente Philippe Varin che aveva sostituito Christian Streiff

.

Piccola rivoluzione ai vertici del Gruppo PSA Peugeot Citroen. Nei giorni scorsi il Consiglio di Sorveglianza della Peugeot ha nominato una nuova squadra dirigenziale per il Gruppo PSA.

Il nuovo Comitato Esecutivo, che resterà in carica per 4 anni, sarà composto da Philippe Varin (Presidente, in sostituzione di Christian Streiff, sul quale “pesano” 343 milioni di euro di perdite emerse dal Bilancio 2008), Jean-Marc Gales (che sarà Responsabile della Divisione Marchi), Guillaume Faury (numero uno del Settore Tecnica e Industria), Grégoire Olivier (che guiderà la Divisione Programmi e Strategie Auto) e Frédéric Saint-Geours, responsabile del Dipartimento Finanza e Sviluppo Strategico.

A sua volta, il nuovo Presidente Philippe Varin ha nominato la sua nuova équipe che andrà a costituire l’organo esecutivo del gruppo dirigenziale. Il Comitato di Direzione Generale deciso da Varin si compone di Jean-Claude Hanus (Segretario Generale), Dennis Martin (Risorse Umane) e Jean-Cristophe Quémard (Acquisti).

Gli obiettivi del nuovo team dirigenziale sono di definire le strategie, gli obiettivi di performance e seguirne gli sviluppi secondo i programmi fissati dal Presidente Philippe Varin. Accanto al Comitato di Direzione Generale, gli altri quattro dirigenti sono Liliane Lacourt (Comunicazione), Vincent Rambaud (America Latina), Claude Vajsman (Cina), Bernd Schantz (Coordinamento dirigenti). Le attività del marchio Citroen sono state affidate a Frédéric Banzet.

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Peugeot e-208

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.