Salone di Francoforte: dal 2021 si terrà a Monaco di Baviera

Dopo 70 anni il Salone dell’Auto tedesca si sposterà da Francoforte a Monaco di Baviera. Nel 2021 la città bavarese ospiterà l’IAA.

La VDA (Verband der Automobilindustrie), l’associazione tedesca del settore, ha deciso che il Salone dell’Auto tedesco non si terrà più nella città di Francoforte sul Meno, e dopo una consultazione che ha messo in gioco città come Berlino, Amburgo, Colonia, Hannover e Stoccarda, la scelta è ricaduta su Monaco di Baviera. La città bavarese è solita ospitare grandi eventi di successo, in questo modo si spera di rilanciare il Salone dell’Auto dopo i recenti fallimenti, cercando di valorizzarlo attraverso dei percorsi che portino le persone a vivere anche la città.

La scelta di Monaco

Il capoluogo della Baviera è la sede di importanti aziende del mondo dell’automobile, una su tutte la BMW, in più sono presenti delle realtà fatte di startup attive nel campo della mobilità, che hanno colpito il consiglio direttivo della VDA. Monaco di Baviera ha convinto per la possibilità di utilizzare il centro cittadino e alcune aree nelle vicinanze per organizzare spettacoli ed eventi collegati alla manifestazione fieristica dell’automobile. In aggiunta vanno considerate le eccellenti infrastrutture di trasporto e una rinomata competenza nell’organizzazione di grandi eventi per avere la meglio sulle altre importanti città teutoniche.

Il fallimento di Francoforte

L’IAA (International Automobile Exhibition) dopo oltre 70 anni di sodalizio con Francoforte ha deciso a gennaio di lasciare l’Assia, ma già le prime avvisaglie di scricchiolamento vi erano state, compreso un ripensamento del format riguardante l’intero Salone. A questo va aggiunta la scadenza del contratto tra la VDA e la Fiera di Francoforte alla fine del 2019, ma soprattutto il fallimento dell’ultima edizione, disastrosa nonostante il tradizionale e grande impegno dei costruttori tedeschi. L’ultimo Salone di Francoforte ha subito delle feroci proteste da parte di diverse associazioni ambientaliste, ma soprattutto non ha visto la partecipazione di importanti Gruppi e Case automobilistiche, tra i quali spiccano FCA e PSA, Ferrari, l’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, Aston Martin, Mazda, Rolls-Royce, Toyota e Volvo. Questo ha portato a un calo drastico del pubblico (-30%), per un totale di solamente 560.000 visitatori. Toccherà a Monaco di Baviera rilanciare questa autentica istituzione del mondo dell’auto.

I Video di Motori.it

Hankook Winter i*cept evo2 e Winter i*cept evo2 SUV

Altri contenuti