Seggiolino anti abbandono: dal 6 marzo partono le sanzioni

Gli automobilisti che non avranno ottemperato all’obbligo rischieranno una sanzione pecuniaria che va da 81 a 326 euro.

La legge n. 157 del 19 dicembre 2019 recentemente entrata in vigore introduce l’obbligo di adozione dei seggiolini anti abbandono, fissando il termine del 6 marzo 2020 come ultima data per l’obbligo di installazione per tutti gli automobilisti che devono trasportare bambini di età inferiore a 4 anni.

Multe da 81 a 326 euro

Quindi, a partire dal 6 marzo, gli automobilisti che non avranno ottemperato all’obbligo rischieranno una sanzione pecuniaria che va da 81 a 326 euro, del tutto simile alla multa prevista per il mancano uso delle cinture di sicurezza. Nel caso di recidiva in un periodo di due anni, la legge prevede la sospensione della patente per un minimo di 15 giorni e fino ad un massimo di due mesi.

Una misura per proteggere i più piccoli

Questa nuova normativa si è resa necessaria in seguito ai numerosi episodi di cronaca nera che hanno avuto come protagonisti dei bambini dimenticati in auto in maniera accidentale dai loro genitori e che purtroppo hanno portato ad un tragico epilogo.

Bonus da 30 euro

Il Governo ha deciso di elargire un bonus economico del valore di 30 euro a tutti quelli che decideranno di acquistare un seggiolino anti abbandono nuovo. Per poter accedere a questa agevolazione economica basterà registrarsi al sito web bonuseggiolino.it dopo aver ottenuto le credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). IL bonus da 30 euro potrà essere utilizzato esclusivamente presso uno dei negozianti registrati sulla piattaforma, mentre chi ha già provveduto ad acquistare il sistema anti-abbandono presso qualsiasi esercizio commerciale potrà richiedere entro 60 giorni dall’acquisto (dal 21 febbraio 2020) un rimborso del valore di 30 euro, allegando alla richiesta lo scontrino o la ricevuta fiscale ed una autocertificazione sul modello disponibile on line.

Come funziona il seggiolino anti-abbandono

Il seggiolino anti abbandono sfrutta un dispositivo collegato ad un sensore che a sua volta può comunicare con lo smartphone del guidatore tramite connessione Bluetooth. Quando si scende dal veicolo e lo si chiude con il bambino ancorato al seggiolino, parte in maniera automatico un segnale di allarme sullo smartphone che avverte il conducente della situazione di pericolo. Nel caso in cui il cellulare in questione sia silenziato, gli avvisi vengono inviati in tempo reale agli altri dispositivi collegati, come ad esempio i telefoni degli altri familiari del bimbo.

Tipologie di seggiolini e dispositivi anti abbandono

In commercio esistono 4 differenti tipologie di seggiolini e dispositivi anti abbandono:

  • Dispositivo Integrato nel seggiolino
  • Dispositivo in dotazione tra gli accessori auto
  • Dispositivi universali da applicare al seggiolino: si possono utilizzare su tutti i tipi di seggiolini
  • Dispositivi ad hoc da applicare al seggiolino: utilizzabili sui seggiolini di una specifica marca

I Video di Motori.it

Hankook Winter i*cept evo2 e Winter i*cept evo2 SUV

Altri contenuti