Lotus Exige R-GT: prima gara in Portogallo

Sarà portata in gara da Bernardo Sousa e Corrado Mancini

Sarà portata in gara da Bernardo Sousa e Corrado Mancini

Ne è passato di tempo da quando la Talbot Sunbeam Lotus vinse un titolo costruttori nel lontano 1981. Da allora la Lotus ha prodotto vetture dal temperamento rallistico ma non ha più preso parte ad una competizione su strada. Ma adesso è pronta a ricalcare i campi di gara nel Campionato Europeo Rally con la Exige R-GT che, dopo 5 mesi di test, prenderà parte al Rali Vinho de Madeira con l’equipaggio formato da Bernardo Sousa e Corrado Mancini.

“Andiamo in Portogallo con obiettivi realistici, soprattutto per lavorare su affidabilità e prestazioni, ma sarà ottimo essere in gara – ha spiegato Claudio Berro , direttore del Lotus Racing- questa è la prima vettura ad essere omologata dalla FIA in R-GT. La classe R-GT renderà sicuramente i rally più attraenti ed emozionanti che mai, e sono sicuro che la tanto acclamata Exige guadagnerà un enorme seguito”.

D’altra parte come dargli torto: la caratteristica livrea nero-oro, la proverbiale leggerezza della vettura, e un motore V6 3.5 sovralimentato da 302 CV rappresentano la ricetta ideale per garantire al pubblico lo spettacolo che merita ogni appassionato.

L’Exige da gara, che correrà in forma ufficiale, verrà ulteriormente affinata al fine di renderla disponibile ai clienti privati per aumentarne la presenza sui campi di gara anche nella prossima stagione.

Lotus Exige R-GT Vedi tutte le immagini
Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.