Auto elettriche: la Cina vuole il cambio ultra rapido delle batterie

La svolta epocale per l’auto elettrica potrebbe essere la tecnologia relativa al cambio ultra rapido delle batterie.

E’ inutile girarci intorno, il vero tallone di Achille delle auto elettriche, ovvero il problema che impedisce  a questo tipo di tecnologia una diffusione capillare è da ricercare nelle batterie, in particolare per quanto riguarda il problema del loro rendimento in termini di autonomia e durata-affidabilità. Nonostante negli ultimi tempi la tecnologia legata alle batterie abbia fatto passi da giganti, le prestazioni offerte dagli odierni accumulatori non soddisfa a pieno molte esigenze degli automobilisti. Una soluzione a questo problema potrebbe essere l’uso di batterie intercambiabili, caratterizzate da una rapida sostituzione, cosa di cui si parlava una decina di anni fa, ma che in tempi più recenti era stata accantonata, almeno fino ad oggi.

Un nuovo standard per le batterie intercambiabili

Negli ultimi tempi, la Cina – primo mercato al mondo per le auto a zero emissioni – ha deciso di puntare su una nuova generazione di batterie che possono essere sostituite facilmente e in maniera decisamente rapida. Per l’esattezza, il Governo cinese si è esposto per sviluppare e definire una tecnologia “standard” che permetterebbe a qualsiasi auto a trazione elettrica di sostituire la propria batteria scarica con un componente compatibile già carico, il tutto impiegando una manciata di minuti.

Una rivoluzione che farà bene al mercato

Se l’impegno del Governo di Pechino raggiungerà l’obiettivo di creare una standard unico per le nuove batterie intercambiabili, il mercato cinese dell’auto elettrica potrebbe subire un’ulteriore impennata delle vendite (in Cina circolano la metà delle auto elettriche di tutto il mondo), inoltre questa operazione potrebbe spingere anche gli altri Paesi ad adeguarsi a questo tipo di standard, offrendo così una nuova ed indispensabile spinta al mercato globale delle auto a zero emissioni.

Tanti vantaggi con il cambio ultra rapido

Se la nuova generazione di batterie intercambiabili raggiungesse una diffusione capillare a livello mondiale si otterrebbero enormi vantaggi per chi utilizza le vetture a zero emissioni.

  • Gli automobilisti eviterebbero di perdere prezioso tempo nelle operazioni di ricarica delle batterie
  • Il prezzo delle auto elettriche nuove potrebbe calare drasticamente a causa di un aumento esponenziale delle vendite.
  • Sarebbe possibile acquistare le batterie separatamente, inoltre potrebbero nascere nuovi metodi di acquisto e noleggio, con l’obiettivo di trovare soluzioni ad hoc per soddisfare le singole esigenze degli utenti.
  • Sarà possibile utilizzare più facilmente una vettura elettrica per tracciati a lungo raggio, grazie alla possibilità di sostituire nelle stazioni di servizio la batteria scarica con una carica.
  • Le auto elettriche usate saranno più appetibili proprio perché verrebbe eliminata l’incognita delle batterie di seconda mano.
  •  Si otterrebbe anche un vantaggio per l’ambiente grazie al riciclo continuo delle batterie.

Come funziona

I Costruttori cinesi Baic e Nio sono già a lavoro sui primi modelli batterie intercambiabili. Secondo gli studi per effettuare un cambio di batteria servono soltanto 3 minuti, inoltre Baic ha già inaugurato 187 stazioni suddivise in 15 città cinesi, dove 16.000 taxi elettrici compatibili sfruttano la tecnologia del cambio batteria.

Auto elettriche, la Cina vuole il cambio ultra rapido delle batterie: foto Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

EuroNCAP Crash Test: Toyota Yaris 2020

Altri contenuti