Autovelox: le postazioni fisse devono essere ben visibili

Una circolare del Ministero dei Trasporti chiarisce come devono essere segnalate le postazioni fisse degli autovelox.

Una circolare del Ministero dei Trasporti chiarisce come devono essere segnalate le postazioni fisse degli autovelox.

Gli automobilisti non dovranno più temere le postazioni autovelox fisse. O almeno, non dovranno più temere di incappare in qualche postazione nascosta o abilmente camuffata e posizionata ad arte per “colpire” più automobilisti possibile, piuttosto che per prevenire effettivamente gli eccessi di velocità.

La buona notizia arriva direttamente dal dal Ministero dei Trasporti che, con una circolare, chiarisce definitivamente come le postazioni autovelox fisse devono essere ben visibili e munite di apposita segnaletica sulla parte superiore del box.

Questo è finalmente un punto a favore della lotta all’uso distorto degli apparecchi automatici per la rilevazione delle infrazioni del Codice della Strada utilizzati, a volte, più per riempire le casse comunali piuttosto che per fare effettivamente prevenzione e aumentare la sicurezza nei tratti di strada potenzialmente più pericolosi.

Ora dovrebbe essere anche più facile vincere l’eventuale ricorso contro queste rilevazioni effettuate con apparecchiature automatiche, divenute palesemente illegittime alla luce di questo chiarimento da parte del Ministero dei Trasporti.

I Video di Motori.it

MIMO 2021: intervista a Andrea Levy

Altri contenuti
Suzuki: le novità al MIMO 2021
Auto Ibride

Suzuki: le novità al MIMO 2021

La presenza del marchio di Hamamatsu al Milano Monza Motor Show 2021 si incentra sulle proposte ad alimentazione ibrida e su moto (ci sarà anche Marco Lucchinelli) e Marine: spazio anche al motorsport con Swift Sport R1 ed alle concept con il prototipo Suzuki Misano dello IED.