Formula 1: Verstappen non arriverà alla Ferrari

Il pilota olandese afferma che non il suo passaggio in Ferrari è qualcosa che non succederà.

Tra i piloti del prossimo mercato di Formula 1 a fine 2020 è sicuramente uno tra i più talentuosi, ed ha tutte le potenzialità per diventare uno dei prossimi campioni del mondo. Si tratta di Max Verstappen, attualmente in forza alla Red Bull, ma che in futuro potrebbe cambiare squadra.

Difficile che Verstappen possa arrivare in Ferrari

Ecco, tra i team in cui potrebbe approdare difficilmente ci sarà la Ferrari, oggetto delle critiche dell’olandese volante a seguito del GP di Austin dove affermò che “la Ferrari va più lenta perché ha smesso di barare”. Già allora l’amministratore delegato Louis Camilleri ha replicato che “uno che dice queste cose non potrà mai correre con la Ferrari”.

Le parole dell’interessato

A ribadire questa tesi ci ha pensato lo stesso Verstappen che ad una tv olandese ha spiegato: “non credo che succederà”. Inoltre, a tv Ziggo Sport ha affermato, riferendosi a Leclerc: “non dovresti mai avere 2 numeri 1 accanto”.

Già con Vettel la convivenza di Leclerc non è stata idilliaca e nel corso della stagione non sono mancate schermaglie che hanno favorito il sorpasso, proprio di Verstappen, ai danni dei due driver del Cavallino Rampante.

Certo, le prestazioni in pista delle monoposto saranno determinanti per il fenomeno olandese, che avrà necessariamente bisogno di un’auto all’altezza per poter puntare al vertice della classifica piloti, per cui potrebbe anche ritornare sui suoi passi in caso di una Ferrari velocissima. Ma non è detto che a Maranello ci sia voglia di accoglierlo a braccia aperte, anche perché i rumors avevano paventato l’ipotesi di un possibile arrivo di Hamilton, il quale vorrebbe suggellare la sua straordinaria carriera vincendo con la vettura più leggendaria del circus.

Ferrari Monza SP1 e SP2 by Novitec Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari Portofino M

Altri contenuti

Una vittoria che lascia molti tifosi con l’amaro in bocca; un pauroso incidente che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche; un doppio ritiro: tre episodi che, per alcuni aspetti, sono da archiviare fra le giornate-no per le “Rosse”.