Triumph: arriva l’estensione di garanzia Triumph Just Ride

Un’offerta che consentirà di aggiungere altri 2 anni alla garanzia prevista dalla Casa per 4 anni di tranquillità.

Si chiama “Triumph Just Ride” e rappresenta una grande occasione per chi sceglie una moto Triumph in quanto si tratta di una nuova estensione di garanzia che arriva a coprire un periodo massimo di ventiquattro mesi i quali vanno ad aggiungersi ai 2 anni previsti dalla Casa per tutti i modelli della gamma. L’aspetto interessante è che si può acquistare l’estensione anche in prossimità della scadenza della garanzia convenzionale.

Per chi vuole mantenere la sua Triumph al top

Il programma “Just Ride” riguarderà tutte le motociclette vendute tramite le Concessionarie della Rete Ufficiale del Brand inglese e potrà arrivare ad un massimo di quattro anni dalla data di immatricolazione. Chiaramente, per essere valida, anche l’estensione di garanzia richiede una regolare manutenzione della motocicletta conforme alle prescrizioni dei piani di manutenzione del Marchio.

Anche retroattivo

Inoltre, “Triumph Just Ride” può essere applicata anche retroattivamente; infatti, i motociclisti che che hanno acquistato una moto della Casa inglese negli ultimi due anni e sono ancora coperti dalla garanzia originale, possono rivolgersi a un concessionario ufficiale aderente all’iniziativa per aderire al programma di estensione fino ad un massimo di 24 mesi. Nello specifico, il prolungamento della garanzia può essere attivato entro i primi 12 mesi e/o 5.000 km di percorrenza totale dalla data di prima immatricolazione, oppure entro i primi 24 mesi e/o 30.000 km di percorrenza, sempre dalla data di prima immatricolazione, e decorrerà dal primo giorno del terzo anno dalla data di prima immatricolazione per una durata di 12 o 24 mesi senza limiti di percorrenza.

Ma non è tutto, perché la garanzia “Triumph Just Ride” è collegata al telaio della motocicletta, così, in caso di vendita della stessa, passa automaticamente al nuovo proprietario.

I Video di Motori.it

“L’Ordinario diventa Straordinario” ad Auto e Moto d’Epoca

Altri contenuti