Auto elettriche: dal Texas arriva un rivoluzionario motore a zero emissioni

le start up Infinitum Electric e Linear Labs hanno sviluppato un rivoluzionario motore elettrico piccolo ed economico che potrebbe cambiare totalmente la mobilità ecosostenibile.

La mobilità elettrica si sta lentamente facendo spazio nel settore automotive, dove ancora primeggiano i “vecchi” propulsori endotermici a benzina o diesel, a causa dei numerosi problemi che ancora attanagliano i motori alimentati a batteria. Ora però, questi problemi potrebbero diventare un semplice ricordo del passato grazie all’ottimo lavoro svolto da due start up chiamate Infinitum Electric e Linear Labs, entrambe con sede in Texas, negli Stati Uniti. Infinitum Electric ha infatti realizzato un motore elettrico più efficiente, meno costoso e di gran lunga più leggero dei tradizionali propulsori a zero emissioni, mentre Linear Labs ha portato in dote uno speciale turbo per i motori elettrici chiamato HET (Hunstable Electric Turbine).

Infinitum Electric

La prima azienda, con sede ad Austin, può vantare di aver ricevuto una serie di finanziamento per un totale di 12,5 milioni di dollari che permetteranno di passare alla produzione su scala industriale del nuovo motore elettrico. Quest’ultimo ha già attirato l’attenzione di numerosi colossi dell’automotive e la sua produzione potrebbe partire già dal giugno del 2020.

Entrando nel dettaglio, scopriamo che il nuovo motore sviluppato dalla Infinitum Electric permette una riduzione del peso pari ad una media del 60%, inoltre questa unità sarebbe in grado di eliminare anche l’ondulazione di coppia, minimizzando al massimo il rumore emesso durante il suo utilizzo. IL migliore isolamento dei conduttori di rame, l’integrazione nel motore degli azionamenti (VDS) e l’istallazione nello statore a circuito stampato di tutti i sensori che normalmente vengono installati separatamente nei motori tradizionali garantirebbero una durata ed un’affidabilità decisamente maggiore. Infine, questo tipo di propulsore risulterebbe il 10% più efficiente e fino al 25% meno costoso di un tradizionale motore elettrico.

Linear Labs

Sempre dal Texas arriva un’altra sofisticata tecnologia legata alla mobilità elettrica denominata HET (Hunstable Electric Turbine). Questo particolare dispositivo promette di diventare il Turbo dei motori elettrici, perché dovrebbe raddoppiare la densità della coppia, triplicare quella della potenza e di aumentare l’autonomia del 10%, a cui bisognerò aggiungere la maggiore leggerezza offerta.

Nel caso di questa tecnologia, il segreto si concentra nello statore denominato dalla start up texana “magnetic torque tunnel”, inoltre troviamo quattro rotori invece che uno o due.  Secondo l’azienda il sistema HET offrire una maggiore efficienza a bassi regimi perché “la sua struttura assicura che tutte le interazioni tra i campi magnetici siano interamente coinvolte nella produzione di coppia”.  Infine, la “trasmissione elettronica” permette di aumentare i giri del motore senza cali energia.

Dal Texas arriva un rivoluzionario motore a zero emissioni: foto Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Osservatorio Mobilità e Sicurezza Continental 2020

Altri contenuti