Prezzo GPL in aumento, il garante indaga

Il garante dei prezzi ha avviato un’indagine per capire il motivo per cui in certi distributori il prezzo del Gpl abbia sfiorato 1 euro al litro.

Il garante dei prezzi ha avviato un’indagine per capire il motivo per cui in certi distributori il prezzo del Gpl abbia sfiorato 1 euro al litro.

Il prezzo dei carburanti ancora nel mirino delle autorità: dopo le indagini avviate dalla Guarda di Finanza in merito all’aumento della benzina fino a livelli ritenuti “sospetti”, ecco che il Garante dei Prezzi apre un’istruttoria sull’incremento del prezzo del Gpl, che in molti casi viene venduto a poco meno di 1 euro al litro (99 centesimi, per la precisione, rilevati sulla Milano-Genova), soprattutto in molte aree di servizio lungo la rete autostradale.

Ed è proprio lungo questa rete che anche la benzina verde ha raggiunto i suoi massimi, raggiungendo in alcuni casi i 2 euro al litro.

La cosa che ha suscitato la perplessità del Garante è che la differenza di prezzo tra i distributori autostradali e quelli su strade statali o comunali è molto differente, con divari anche del 16% contro il 10% della benzina. In alcune pompe no logo, infatti, il Gpl può essere acquistato a 85 centesimi al litro.

Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.