Dacia Duster: un esemplare per Papa Francesco

I vertici Dacia e Renault Italia hanno presenziato alla consegna, al Pontefice, di una Duster 4×4 allestita appositamente come Papamobile.

Una cerimonia, avvenuta in Vaticano nelle scorse ore, ha accompagnato la consegna, a Papa Francesco, di una Dacia Duster 4×4 allestita appositamente. L’evento si è svolto alla presenza di Christophe Dridi, amministratore delegato Dacia, e di Xavier Martinet, direttore generale di Renault Italia. Ricordiamo, a titolo di curiosità, che già in un’occasione precedente il Pontefice aveva utilizzato un modello della gamma Dacia: avvenne nel 2016, durante una visita in Armenia; e fu una Logan la vettura messa a disposizione di Papa Francesco. Per rimanere in ambito “utilitario”, in molti conoscono la predilezione di Papa Francesco verso modelli sobri ed essenziali, che egli solitamente preferisce utilizzare durante i propri viaggi. E, allo stesso modo, è nota la storia legata alla Renault 4 (già con 300.000 km all’attivo) che un sacerdote veronese, don Renzo Zocca, nel 2013 – vale a dire all’indomani dell’investitura di Bergoglio – donò al neo-eletto Papa dopo averla completamente rimessa a posto.

L’allestimento

Curata specificamente dal Dipartimento Prototipi e dallo staff Bisogni Speciali di Dacia, nonché trasformata con la collaborazione della Carrozzeria Romturingia, la nuova Dacia Duster 4×4 “Papamobile” misura 4,34 m in lunghezza e 1,8 m in larghezza.

Dopo l’esecuzione del programma di ri-allestimento del veicolo, la nuova Papamobile dispone di 5 posti, di cui 1 divanetto posteriore particolarmente confortevole, ed integra soluzioni ed accessori specifici per renderla idonea agli impieghi cui verrà destinata dal Vaticano: un ampio tetto apribile, una sovrastruttura vetrata amovibile, una più bassa (30 mm in meno) altezza minima da terra, in modo da consentire un più agevole ingresso a bordo; ed elementi interni ed esterni di sostegno.

Dacia Duster 4×4 consegnata a papa Francesco: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Dacia Duster ecoG GPL: la prova

Altri contenuti