Volvo V40: prima auto con l’airbag per il pedone

La nuova Volvo V40 è la prima vettura al mondo a montare il Pedestrian Airbag Technology, un airbag esterno per la protezione del pedone.

La nuova Volvo V40 è la prima vettura al mondo a montare il Pedestrian Airbag Technology, un airbag esterno per la protezione del pedone.

Per Volvo il tema della sicurezza, sia attiva che passiva, è tradizionalmente molto curato. Non sorprende quindi che la casa svedese abbia sviluppato l’ennesima innovazione in questo campo: l’airbag esterno per i pedoni, soluzione che viene montata sulla nuova Volvo V40 per la prima volta su un’auto di serie.

Il sistema in uso sulla Volvo V40, che può essere apprezzata nelle nostre immagini scattate al Salone di Ginevra, è chiamato Pedestrian Airbag Technology e sfrutta lo stesso principio usato da decenni per gli airbag interni, quelli cioè che proteggono guidatore e passeggero attivandosi in una frazione di secondo in caso di urto.

Nel sistema Volvo è presente un cuscino gonfiabile sagomato in grado di uscire dalla base del parabrezza in caso di urto con un pedone, in maniera da evitare che quest’ultimo, sbilanciandosi per via dell’impatto, vada a colpire con la testa il parabrezza o un montante anteriore.

Il gonfiaggio dell’airbag esterno per i pedoni avviene in una frazione di tempo e si accompagna al sistema di sollevamento automatico del cofano, soluzione non inedita (è già presente su diversi modelli di fascia alta) ma efficace nell’evitare lesioni gravi al corpo della persona investita dalla vettura, la quale possiede comunque diversi sistemi elettronici che, come tradizione Volvo, hanno lo scopo di evitare completamente gli impatti quando possibile.

 

Volvo V40 2012 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti

Riflettori puntati sull’imminente edizione aggiornata del SUV di fascia medio-alta: un nuovo infotainment ed ulteriori dotazioni di sicurezza fra gli elementi che compongono l’annunciato restyling del modello bestseller di Volvo.

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti
News

Pneumatici invernali, torna l’obbligo: Assogomma chiede incentivi per i prodotti più performanti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.