A Cannes Fiat apre il primo “Italian Motor Village”

Fiat esporta in Francia la fortunata formula inaugurata con il Mirafiori Motor Village di Torino. A Cannes si inaugura l’Italian Motor Village

Fiat esporta in Francia la fortunata formula inaugurata con il Mirafiori Motor Village di Torino. A Cannes si inaugura l’Italian Motor Village

.

L’Italian Motor Village di Fiat sbarca in Francia. Il prossimo 4 Giugno la struttura aprirà i battenti nell’esclusiva Cannes. L’inaugurazione avviene dopo il debutto avvenuto 3 anni fa con il Mirafiori Motor Village di Torino, il primo centro polivalente del Gruppo Fiat nel mondo che, con i suoi 70mila metri quadri di superficie, rappresenta il più grande spazio espositivo d’Europa dedicato alle quattro ruote.

Espressione di tutti brand del gruppo – Lancia, Fiat, Alfa Romeo, Fiat Professional e Abarth – l'”Italian Motor Village” è un marchio internazionale con cui Fiat Group Automobiles intende portare all’estero una formula riuscita – la struttura di Torino ha registrato oltre 600mila visitatori in un anno – ed è per questa ragione che sono in programma aperture anche in Spagna, Portogallo, Germania (e un’altra sempre in Italia).

All’interno dell’ “Italian Motor Village” di Cannes sarà possibile osservare da vicino l’intera gamma di vetture della Casa torinese e, allo stesso tempo, ritrovarsi negli showroom, nel café, nello store dedicato al merchandising o nella sala polivalente per meeting e congressi.

Per il nuovo edificio è stato inoltre particolarmente curato l’aspetto architettonico e dei materiali. Cromature e tridimensionalità sono state impiegate con l’obiettivo di coniugare tradizione e tecnologia. Per rafforzare ulteriormente l’unicità del brand, infine, è stato creato un font ad hoc (un corsivo con un alfabeto unico nel suo genere).

Pirelli Cinturato per la Fiat 500 storica: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

“Il giorno de La Prima” con Olivier François

Altri contenuti

Reagire con più forza contro l’emergenza sanitaria; meno dividendo straordinario ai soci Fca, quota del 46% Faurecia a tutti gli azionisti Stellantis, studio di eventuali nuove distribuzioni; invariati tutti gli altri aspetti e la timeline di conclusione.