Bmw interessata all’acquisto di Saab

Secondo indiscrezioni, Bmw sarebbe interessata a rilevare il costruttore auto svedese Saab, che ha chiesto istanza di fallimento.

Secondo indiscrezioni, Bmw sarebbe interessata a rilevare il costruttore auto svedese Saab, che ha chiesto istanza di fallimento.

Se la Saab non diventerà cinese, potrebbe diventare tedesca. Le notizie in merito al destino del costruttore svedese si rincorrono e cambiano di settimana in settimana: se nei mesi scorsi sembrava quasi fatta per il passaggio a 2 aziende orientali, ora prende corpo l’ipotesi Bmw, che pare l’abbia spuntata sulla rivale Volkswagen, che sembrava nutrisse un certo interesse verso l’azienda scandinava.

Durante una conferenza degli amministratori fallimentari Saab, è trapelato che fra le “6 o 7 aziende interessate a Saab” ce ne sarebbe una con sede a Monaco di Baviera. Il che equivale a dire Bmw.

Intanto dal quartier generale nella città del Bayern, nulla è stato confermato né smentito visto che l’acquisizione potrebbe essere un affare molto delicato per l’azienda che, nel tentativo di rilanciare il brand Saab, potrebbe intaccare la propria credibilità (oltre che liquidità) e il proprio posizionamento sul mercato.

Del resto Bmw non è nuova ad “esperienze” del genere, avendo rilanciato con esito positivo i marchi Rolls-Royce e Mini, ma senza senza successo il brand Rover.

Nuova Saab 9-4X Vedi tutte le immagini
Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.