Mitsubishi Dendo Drive House: via alle vendite del progetto V2H

Il sistema di accumulo a pannelli solari e trasferimento bidirezionale dall’auto (elettrica o ibrida plug-in) all’abitazione debutta in Giappone.

L’obiettivo è ben definito e perfettamente “in linea” con le più recenti strategie di sviluppo dell’elettrificazione, che tengono conto di una crescente domanda di approvvigionamento energetico, che metta in correlazione il veicolo e l’abitazione del proprietario (o dell’utente, in senso più ampio). È il progetto Dendo Drive House, recentemente messo a punto da Mitsubishi e che il marchio dei “Tre Diamanti” aveva svelato in anteprima assoluta, lo scorso marzo, in occasione del Salone di Ginevra 2019.

Dal “vernissage” alla prima grande rassegna delle novità automotive, il programma – finalizzato, secondo quanto illustrato da Mitsubishi – alla messa a disposizione di un’auto elettrica o un veicolo ad alimentazione ibrida plug-in Mitsubishi, di un kit composto da un caricatore bidirezionale, alcuni pannelli solari ed una batteria di accumulo domestica, è dedicato all’integrazione del flusso di energia dal veicolo all’abitazione. In queste ore, Mitsubishi Motors dà il proprio “disco verde” alla prima fase di commercializzazione di Dendo Drive House, per il momento in Giappone ed in serie limitata: più avanti, l’innovativa tecnologia di sistema domestico V2H (Vehicle-to-House) verrà esportata.

Il nuovo sistema di ricarica V2H

Nello specifico, “Dendo Drive House” consiste in un sistema che permette all’utente di procedere alla ricarica della propria vettura (che sia, come accennato, 100% elettrica oppure ibrida plug-in) direttamente a domicilio. Al fabbisogno di energia provvede l’energia elettrica generata dai pannelli solari, la quale a sua volta viene trasferita dal veicolo all’edificio domestico.

I vantaggi per l’utente

Per il cliente, comunica Mitsubishi, l’impiego del sistema Dendo Drive House è potenzialmente vantaggioso in quanto contribuisce al risparmio sui costi dell’elettricità domestica, oltre a rappresentare un’affidabile risorsa di emergenza, nel caso in cui sopraggiunga una interruzione di corrente: l’energia accumulata dalle batterie del veicolo può infatti essere inviata nell’edificio di abitazione o di lavoro, per il funzionamento degli elettrodomestici. Dal canto loro, gli utenti “Dendo Drive House” hanno la possibilità di contribuire allo sviluppo di una società a basse emissioni di CO2, proprio in virtù dell’utilizzo dell’elettricità proveniente da fonti rinnovabili. Sia che venga impiegata per l’alimentazione delle utenze domestiche o che serva a fornire l’energia per l’auto elettrica o ibrida ricaricabile, la fonte proviene in ogni caso dai pannelli solari. “Con ‘Dendo Drive House’, che viene offerta sul mercato, presso la rete ufficiale di vendita Mitsubishi, sotto forma di pacchetto completo, in modo da facilitare l’acquisto di tutti i componenti del sistema in un’unica soluzione e garantendo così la piena compatibilità – illustra Mitsubishi in una nota che ne dettaglia il principio di funzionamento – i veicoli elettrici diventano una scelta di mobilità green, sia in fase di circolazione che di sosta, e si integrano in modo fluido nell’ambito domestico. ‘Dendo Drive House’ è una proposta in grado di conferire nuovo valore all’elettrificazione dei veicoli”.

Mitsubishi: primi teaser delle novità per il Salone di Tokyo 2019 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mitsubishi Eclipse Cross: video e scheda tecnica

Altri contenuti