Volvo: infotainment rivoluzionario per la XC40 elettrica

Sviluppato in collaborazione con Google riduce le distrazioni e si tiene sempre aggiornato comunicando con la vettura.

L’auto elettrica si sta facendo spazio nelle gamme dei brand più illustri e anche Volvo si appresta a lanciare la sua prima vettura ad impatto zero, che verrà presentata al pubblico il prossimo 16 ottobre. Si tratta della XC40 che avrà anche un sistema di infotainment di nuova generazione con un livello di personalizzazione senza precedenti, infatti, garantirà una maggiore intuitività e sfrutterà nuove tecnologie oltre ai servizi Google integrati.

Sfrutta la piattaforma Android all’ennesima potenza

L’auto dunque diventa sempre più connessa grazie alla collaborazione tra Volvo Car Group e Google per la realizzazione di un sistema di infotainment basato sulla piattaforma Android, e pienamente integrato con Android Automotive OS, la piattaforma Android open source di Google, per garantire l’aggiornamento in tempo reale di servizi quali Google Maps e Google Assistant e delle app specifiche per automobili create dalla comunità di sviluppatori globale.

Nello specifico, la XC40 elettrica è la prima Volvo capace di ricevere aggiornamenti del software e del sistema operativo in modalità OTA (over the air). In questo modo la XC40 con trazione elettrica continuerà ad evolversi e a migliorare nel tempo, e questo le consentirà di essere sempre al passo con le nuove tecnologie. È interessante notare come i servizi creati dagli sviluppatori di Google e di Volvo Cars siano integrati nella vettura, mentre le app supplementari per musica e media ottimizzate e adattate per l’uso in auto saranno disponibili attraverso il Play Store di Google.

Meno distrazioni alla guida con l’assistente Google

Inoltre, Google Assistant consentirà ai clienti di utilizzare i comandi vocali per le funzioni di bordo, anche per la riproduzione dei brani musicali e dei podcast preferiti attraverso app come Spotify e per l’invio di messaggi, riducendo in maniera importante le distrazioni alla guida. Mentre Google Maps fornirà mappe con refresh continuo e dati sul traffico in tempo reale, tenendo costantemente informati gli automobilisti e suggerendo i percorsi alternativi, oltre alla posizione della stazione di ricarica più vicina. Si tratta di dati che interagiscono con gli aiuti alla guida in quanto la vettura riceve notizie importanti come i limiti di velocità e le curve presenti sul percorso che sta affrontando.

Comandi da remoto anche per conoscere il livello di carica

Non potevano mancare le funzionalità di Volvo On Call, come il pre-riscaldamento dell’abitacolo, la posizione della vettura parcheggiata in un parcheggio, l’apertura e la chiusura a distanza delle portiere e il car sharing tramite chiave digitale. A queste si aggiungono il monitoraggio dello stato della batteria e del livello di carica.

Volvo XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nuova Volvo V90 Cross Country 2020

Altri contenuti