F1: la Benetton di Schumi del ’94 illegale?

Accuse pensatissime dell’ex compagno di squadra Jos Verstappen al 7 volte campione del mondo.

Accuse pensatissime dell’ex compagno di squadra Jos Verstappen al 7 volte campione del mondo.

Lo sport è costellato da polemiche e la F1 non fa eccezione, ma quanto dichiarato da Jos Verstappen ai media olandesi in merito ai trionfi di Michael Schumacher ai tempi della Benetton lascia alquanto perplessi. L’ex pilota di F1, che all’epoca condivideva il box con il 7 volte campione del mondo, accusa apertamente Schumi di aver vinto il titolo mondiale del 1994 grazie ad ausili elettronici vietati.

“So quello che successe quando eravamo alla Benetton – spiega Verstappen – la gente pensa che stia cercando scuse ma so che la sua macchina era differente dalla mia. Ho sempre pensato che fosse impossibile. Ci sono stati alcuni aiuti elettronici di guida. Non è mai stato menzionato, ma ne sono convinto e quando in seguito ho chiesto a Flavio Briatore lui mi ha risposto ‘Meglio non parlare’, dunque ne so abbastanza. Come chiunque altro, anche Michael dipende dalla sua monoposto. Per la maggior parte della gente lui è stato uno Dio, però lui non è un superuomo: nei go-kart non mi ha mai battuto”.

Parole che gettano discredito sul pilota più titolato della storia della F1 e sporcano l’immagine di uno sport che sta tentando di recuperare gli antichi fasti. Adesso, si attende la replica del diretto interessato che forse non si sarebbe mai aspettato di ricevere accuse così dure a distanza di tempo.

Altri contenuti

La sicurezza è fuori discussione, e mentre l’Italia entra nella “stagione invernale” (che, per gli pneumatici, resterà in vigore fino al 15 aprile), Fabio Bertolotti osserva che i prezzi sono in continuo aumento ed è necessario, ai fini della sicurezza, un intervento del Governo per incentivare l’acquisto di gomme di classe A e B per resistenza al rotolamento e aderenza sul bagnato.