Il gruppo Nissan richiama 1,2 milioni di auto negli Stati Uniti

Il costruttore giapponese è stato costretto dalla NHTSA a richiamare numerosi modelli per un problema al software della retrocamera.

Importante richiamo per il gruppo Nissan negli Stati Uniti. La Casa giapponese è stata costretta a richiamare ben 1,23 milioni di veicoli su ordine della NHTSA, l’agenzia statunitense che si occupa della sicurezza dei trasporti, la quale ha rilevato un problema nel software della retrocamera che rappresenta una violazione degli standard di sicurezza federali.

In particolare, a rappresentare un potenziale pericolo per la sicurezza è la possibilità che i proprietari delle vetture coinvolte regolino le impostazioni del sistema operativo di bordo in modo che le immagini della retrocamera non siano più visibili. Non è presente, inoltre, la possibilità di ritorno all’immagine originale (indipendentemente dalle configurazioni effettuate dal proprietario), come previsto dalle norme in vigore negli Stati Uniti a partire da maggio 2018.

I modelli coinvolti dal richiamo, che sarà effettivo dal 21 ottobre, sono numerosi e appartengono sia al marchio Nissan che al brand di lusso Infiniti. Gli esemplari in questione sono quelli immatricolati come Model Year 2018 e 2019 dei modelli Altima, Frontier, GT-R, Kicks, Leaf, Maxima, Murano, NV, NV2000, Pathfinder, Rogue, Sentra, Taxi, Titan e Versa. Per il marchio Infiniti, le vetture coinvolte sono la Q50, la Q60, la Q70, la QX30, QX 50 e la QX80.

Nissan RE-LEAF: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Nissan Ariya: crossover 100% elettrico

Altri contenuti