Michael Schumacher: a Parigi per terapie sperimentali

Il campione tedesco sarebbe pronto al rientro in Svizzera dopo una cura dal professor Menasché a Parigi come divulgato dal Parisien.

Dopo le indiscrezioni delle scorse ore, la permanenza a Parigi di Michael Schumacher, presso l’ospedale Georges Pompidou dovrebbe essere terminata, almeno è questo che si apprende dai rumors sul web. Di sicuro, la notizia di un suo ricovero per sottoporsi alle cure del professor Menasché diffusa dal Parisien non è stata smentita, per cui sono tanti i tifosi che sperano in un miglioramento del campionissimo tedesco.

Schumacher è protetto dalla privacy che gli viene garantita dalla sua famiglia e le sue condizioni non si conoscono fino in fondo, ma ogni tanto trapela qualche notizia che lascia supporre qualche leggero miglioramento dopo lo sfortunato incidente sulla neve che lo ha costretto ad un ormai lunghissimo periodo di convalescenza.

Il professor Menasché è famoso per le ricerche legate all’utilizzo delle cellule staminali, soprattutto per curare l’insufficienza cardiaca, quindi è stato ipotizzato che per Schumacher il noto cardiochirurgo stia lavorando per intervenire con questa tipologia di cellule a livello cerebrale. Infatti, come ha affermato alla TV belga il neurologo Olivier De Witte, “la speranza è che le cellule staminali iniettate per via endovenosa portino alla nascita di vasi sanguigni a livello cerebrale, con il risultato di un risveglio del paziente”.

Per capire se ci saranno degli effetti concreti sul 7 volte campione del mondo, ammesso che sia stato realmente questo il motivo del suo viaggio a Parigi, bisognerà attendere le prossime settimane. Intanto, la vita di Schumacher tornerà a svolgersi nella massimo riservo, come è giusto che sia per un campione che sta lottando per migliorare la sua condizione fisica.

La speranza è che qualcosa di concreto avvenga e che Schumacher possa migliorare concretamente, questo è l’augurio di tutti i tifosi e della nostra redazione.

I Video di Motori.it

Renault Kadjar Black Edition: il video in off-road

Altri contenuti