Fiat: la produzione dei Suv va in America?

Marchionne convoca i manager da tutto il mondo e pensa alla produzione di Mirafiori, dove è in forse la produzione dei Suv Alfa e Jeep.

Marchionne convoca i manager da tutto il mondo e pensa alla produzione di Mirafiori, dove è in forse la produzione dei Suv Alfa e Jeep.

Arriva dall’agenzia di stampa americana Bloomberg l’ipotesi di uno spostamento in Nord America della produzione dei Suv Alfa Romeo e Jeep. Sulla scelta potrebbero pesare i costi della produzione, visto che in meno di un anno l’euro ha guadagnato quasi il 10% in più sul dollaro, e la considerazione che i Suv siano destinati per la maggior parte al mercato statunitense e canadese.

Indiscrezioni a parte, l’ad Sergio Marchionne ha riconfermato in questi giorni l’investimento del Lingotto nell’impianto di Grugliasco per avviare la produzione della nuova Maserati, e ha parlato di una verifica di fattibilità per la realizzazione a regime di 280mila veicoli Alfa e Jeep a Mirafiori. 

Per ora non c’è niente di deciso, e parte la gara di ipotesi sul prossimo modello in progetto, che si tratti di una citycar come la tanto attesa Topolino, della nuova Bravo o di uno dei modelli pianificati che non hanno trovato collocazione come l’Alfa Romeo dei segmenti D o E.

Nel frattempo, proprio tra oggi e sabato, il Gec (il Groupe executive council, nuovo massimo organo decisionale in casa Fiat e Chrysler) delinea insieme a Marchionne i team manageriali regionali che si occuperanno nelle quattro aree (Nord America, Europa con Africa e Medio Oriente, America Latina, Asia) della produzione, della vendita, dei ricambi e dell’assistenza dei veicoli.

Jeep Patriot Model Year 2011 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021
News

Stellantis al Milano Monza Motor Show 2021

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.