Sono Motors Sion: interni in muschio per l’auto a energia solare

Sono Motors si prepara al lancio della Sion, vettura elettrica a energia solare che sfrutta il muschio nell’abitacolo per purificare l’aria.

L’azienda tedesca Sono Motors è sempre più vicina al lancio del suo primo modello che si chiamerà Sion. La vettura sarà un’elettrica alimentata anche ad energia solare e sarà caratterizzata da alcune particolarità, tra cui la presenza del muschio tra i materiali usati per l’abitacolo.

Muschio sulla plancia per filtrare le polveri sottili

Le foto ufficiali della Sono Motors Sion mostrano gli interni e mettono in evidenza l’impiego del muschio nella parte bassa della plancia. La scelta non è affatto un vezzo stilistico voluto per dare un tocco d’originalità al modello, ma è il risultato di una particolare tecnologia che sfrutta il muschio devitalizzato per filtrare l’aria tramite l’energia elettrostatica, purificandola fino al 20% dalle polveri sottili e ottimizzandone l’umidità per favorire il benessere a bordo. Questo particolare filtro è stato chiamato BreSono ed è integrato direttamente nella plancia, ma è possibile rimuoverlo per la sostituzione quando andrà a perdere la sua efficacia.

Il resto dell’abitacolo è moderno pur essendo sostanzialmente molto semplice. Un ampio schermo multifunzione da 10 pollici è sistemato infatti al centro e si affianca a sua volta al display da 7 pollici piazzato davanti al guidatore.

Pannelli solari per garantire 34 chilometri al giorno

La Sion è dotata di 248 celle solari che si occupano di ricavare energia per alimentare le batterie da 35 kWh in dotazione. Sono Motors dichiara un’autonomia di circa 250 chilometri, di cui fino a 34 assicurati unicamente dall’energia fotovoltaica prodotta in autonomia dalla vettura in un giorno.

Per ricaricare la batteria fino all’80% della sua capacità bastano 30 minuti, ma particolare è la possibilità di travasare la corrente tra una Sion e l’altra sfruttando il collegamento bidirezionale biSono, con l’ulteriore facoltà di usare la carica della vettura anche per alimentare apparecchi esterni con potenza fino a 3,7 kW o 11 kW, in quest’ultimo caso mediante l’impiego di una spina di Tipo 2.

Sul mercato entro il 2020 ad un prezzo di 25.500 euro

La startup tedesca produrrà la Sion negli stabilimenti svedesi un tempo di proprietà Saab, mentre la commercializzazione è prevista nel corso del 2020. Al momento sono già stati raccolti oltre 5.000 ordini per una vettura che sarà disponibile in un’unica versione venduta a 25.500 euro.

I Video di Motori.it

FISG sceglie Suzuki per la stagione 2020/2021

Altri contenuti