Airbag per le ginocchia: per l’IIHS difettano di efficacia

Questi sistemi di sicurezza non sarebbero così efficaci come quelli frontali e laterali, come spiegato sulla base di 400 crash test.

La fonte è seria, serissima, l’ente incaricato di verificare il grado di sicurezza offerto dalle auto per le assicurazioni, che risponde al nome di Insurance Institute for Highway Safety o IIHS per gli amanti delle sigle, e l’argomento, anzi l’accusa è altrettanto importante: gli Airbag per le ginocchia non sarebbero efficaci quanto quelli frontali e laterali perché diminuirebbero l’eventualità di un ferimento solamente dello 0,5%.

Affermazione pesante suffragata dai test

Chiaramente, non si tratta di un’ipotesi campata in aria, ma formulata in seguito all’analisi di più di 400 crash test sia contro una barriera leggermente disassata che contro una più disassata. Il risultato è il ferimento di tibia e femore nella prima tipologia di crash test, e la mancanza di benefici nel secondo. Comunque, bisogna ammettere che l’apporto fornito da questa tipologia di Airbag ha influito positivamente nel ridurre la gravità nell’impatto relativo alla testa. Infine, a livello di percentuale, influiscono dello 0,5%, abbassando dal 7,9% al 7,4% la possibilità di riportare ferite in caso d’impatto.

Insomma, non saranno così validi come gli altri Airbag ma rappresentano comunque un elemento di sicurezza ulteriore che, si sa, in auto non è mai abbastanza.

 

Altri contenuti