SBK Brasile: tragedia a Interlagos, muore Mauricio Paludete

Dramma nella Superbike brasiliana, Mauricio Paludete è vittima di un incidente mortale dopo la scivolata e conseguente impatto contro le barriere ad Interlagos.

SBK Brasile: tragedia a Interlagos, muore Mauricio Paludete

di Tommaso Giacomelli

15 Aprile 2019

Purtroppo bisogna testimoniare un’altra domenica nera per il motorsport, infatti sulla pista di Interlagos ha perso la vita uno dei grandi protagonisti della Superbike brasiliana, Mauricio Paludete, 44 anni. Il pilota carioca ha perso il controllo della sua moto mentre stava percorrendo il rettilineo di partenza a grande velocità, il fondo della strada era bagnato a causa della pioggia che si era abbattuta sulla pista, e all’altezza della esse Senna è uscito di strada e con molta violenza è andato a impattare contro le barriere. Da subito la situazione è sembrata critica, lo schianto è stato feroce e il dramma stava prendendo forma sotto gli occhi di tutti gli spettatori.

L’intervento dei sanitari è stato piuttosto rapido, ma quando sono arrivati si sono trovati di fronte ad un ragazzo che aveva perso addirittura il casco a causa del forte impatto contro alle barriere. Purtroppo per il numero 80 non c’è stato niente da fare. Gli organizzatori hanno successivamente rilasciato un comunicato in cui spiegano l’accaduto con grande rammarico: …il pilota, che correva nella SuperBike Evolution, è partito decimo ed ha completato la gara al sesto posto assoluto. Poco dopo la bandiera a scacchi, però, è caduto alla esse Senna. Mauricio Paludete è stato prontamente seguito dal team medico e sottoposto a tutte le procedure di sicurezza. Purtroppo, una volta arrivato all’ospedale Grajau, ha perso la vita. La SuperBike Brasil invia le sue sincere condoglianze alla famiglia e si rammarica profondamente per quanto accaduto. Auguriamo forza a parenti ed amici in questo momento di tristezza, condiviso da tutta la nostra comunità”.

Un’altra morte per un pilota che corre in Superbike, e vengono subito alle memoria le tragiche scomparse di Andrea Antonelli, morto sotto alla pioggia di Mosca, o i due spagnoli Bernat Martinez e Daniel Rivas Fernandez vittime di un incidente nella gara di MotoAmerica Superbike/Superstock 1000 nel 2017.