Mini Challenge, al via l’ottava stagione del campionato monomarca

Si riaccendono i motori dell’atteso Campionato monomarca che si presenta abbordabile e trasversale grazie a due differenti categorie.

Mini Challenge, al via l’ottava stagione del campionato monomarca

di Redazione

08 Aprile 2019

Giunto all’ottava edizione, l’atteso Mini Challenge ha riacceso i motori nella prima tappa che si è svolta tra i cordoli dell’autodromo nazionale di Monza. Il Campionato monomarca organizzato da Mini, forte dell’indiscusso successo ottenuto nelle passate edizioni, ripropone una formula tanto emozionante, capace di avvicinare piloti trasversali grazie anche a costi abbordabili.

Il Mini Challenge vede competere due categorie di vetture in grado di offrire il tipico feeling di un kart, per un totale di 22 auto abbinate ai rispettivi team e piloti che dovranno attendere il via dalle griglie di partenza di sei appuntamenti che si svolgeranno sui più suggestivi circuiti italiani fino al prossimo 20 ottobre 2019, all’interno degli Aci Racing Weekend, promossi da ACI Sport Italia.

I vari team che partecipano al monomarca possono contare sulla sponsorizzazione dei concessionari Mini che supportano in maniera il campionato e i piloti che partecipano al Mini Challenge suddiviso nelle categorie John Cooper Works Challenge Pro e John Cooper Works Challenge Lite, sviluppate tramite il supporto di Promotrice Automotive.

Una Mini e due livelli di potenza

Entrambe si basano sulla MINI John Cooper Works 3 porte e si presentano come due auto da competizione estremamente prestazionali, con la prima che mette a disposizione ben 265 CV, mentre la seconda raggiunge i 231 CV. Entrambe le versioni sfoggiano un allestimento racing di tipo specifico che promette di offrire performance velocistiche molto elevate per merito anche del Safety Kit e di un Aerodynamic Kit, capaci di esaltare ulteriormente le caratteristiche tecniche e il piacere di guida delle Mini.

Le gare

I weekend di gara del Mini Challenge prevedono due turni di prove libere-test per una durata complessiva di 50 minuti, a cui si aggiungono una sessione di qualifiche di 30 minuti e due gare da 25 minuti più un giro ciascuna. La prima delle sei tappe dell’edizione 2019 del Mini Challenge si è tenuta a Monza (6-7 aprile), mentre le prossime si svolgeranno a: Misano (18-19 maggio), Imola (22-23 giugno), Mugello (20-21 luglio), Vallelunga (14-15 settembre), per poi chiudere con un ritorno tra i cordoli di Monza. La griglia di partenza di Gara 1 è stilata in base ai tempi conseguiti da ogni pilota nelle prove ufficiali di qualifica, mentre la griglia di partenza di Gara 2 si ottiene invertendo le posizioni dei primi otto piloti classificati di Gara 1, seguiti in griglia dagli altri piloti classificatisi dal 9° all’ultimo posto. La prima vettura classificata è quella che per prima taglia il traguardo alla conclusione del programma della singola gara e dopo aver conteggiato le eventuali penalità. Al termine di ogni gara per l’attribuzione dei corrispondenti punteggi, verranno stilate due differenti classifiche: Classifica Mini John Cooper Works Challenge Pro e Classifica Mini John Cooper Works Challenge Lite.

Il punteggio

I punteggi nel Mini John Cooper Works Challenge Pro vedono il primo classificato ottenere 20 punti, il secondo 15, il terzo 12, il quarto 10, proseguendo così fino al decimo classificato che ottiene un punto. Nel Mini John Cooper Works Challenge Lite il primo classificato ottiene invece 10 punti e si prosegue fino al sesto classificato che riceve un punto. Non bisogna dimenticar inoltre che il pilota che ha conquistato la Pole Position riceve un punto, così come chi ha realizzato miglior tempo sul giro in ciascuna delle gare. In caso di ex aequo, il punto relativo al miglior tempo sul giro in gara viene assegnato alla vettura che ha realizzato il miglior tempo per primo. Tutti i risultati ottenuti nelle gare concorrono a determinare il vincitore del Campionato.

L’iscrizione

I concorrenti che desiderano partecipare al Mini Challenge devono iscriversi al campionato e ad ogni singola Manifestazione. Per formalizzare l’inscrizione bisogna inviare l’apposita modulistica del Campionato ad Aci Sport e la domanda di iscrizione alla singola Manifestazione facendo attenzione di compilare la modulistica in ogni sua parte, accompagnata ovviamente dal pagamento per la partecipazione o dalla documentazione che certifica quest’ultimo agli organizzatori delle singole gare. Questa operazione va effettuata rigorosamente entro il lunedì della settimana di svolgimento della Manifestazione alla quale si intende partecipare, pena l’impossibilità di gareggiare alla tappa. Le quote di iscrizione alle Manifestazioni per ciascun equipaggio sono pari a 3.500 euro per l’iscrizione al campionato del Mini John Cooper Works Challenge Pro e di 2.000 euro per l’iscrizione al campionato del Mini John Cooper Works Challenge Lite.

La versione Pro della Mini John Cooper Works, tra vettura e kit di preparazione, costa 48.092 euro + IVA, mentre per la Mini LITE bisogna invece sborsare 40.592 euro + IVA per vettura e kit, ma il montaggio risulta incluso nel costo. I vincitori del campionato Challenge PRO vengono premiati con 6.000, 4.000 e 2.000 euro, queste cifre si dimezzano per chi trionferà nel Campionato LITE.

Tutto su: MINI