McLaren Senna GTR: bolide da pista da 1,3 milioni di euro

Il nuovo bolide da pista della Casa di Woking sarà realizzato in soli 75 esemplari già tutti venduti.

McLaren Senna GTR: bolide da pista da 1,3 milioni di euro

di Francesco Donnici

11 Marzo 2019

La Casa di Woking ha svelato la sua vettura più estrema ed esagerata: si tratta della nuova McLaren Senna GTR, bolide sviluppato appositamente per l’uso in pista e basato sull’omonima hypercar inglese dedicata al mai dimenticato Campione brasiliano di Formula 1, Ayrton Senna. Realizzata in appena 75 esemplari – dedicati ad altrettanti facoltosi collezionisti, amanti delle forti emozioni tra i cordoli – la McLaren Senna GTR è stata messa a punto dal reparto speciale MSO (McLaren Senna GTR), in maniera praticamente sartoriale.

Grazie all’abbondante uso di materiali ultraleggeri, come la fibra di carbonio, gli ingegneri del costruttore britannico sono riusciti a contenere la massa della Senna GTR entro quota 1.188 kg. In posizione centrale, montato a ridosso dei sedili, troviamo il poderoso V8 biturbo da 4.0 litri (con turbine twin scroll a controllo elettronico), capace di sprigionare 825 CV e 800 Nm di coppia massima, il tutto gestito da una trasmissione automatica-sequenziale SSG che vanta tre differenti settaggi di guida: Wet, Track e Race. Il peso piuma della vettura unito a tantissimi cavalli messi a disposizione dal V8 biturbo promettono prestazioni decisamente da urlo, anche se per il momento il costruttore non ha diffuso notizie in merito.

La Senna GTR vanta un’aerodinamica derivata dalle corse particolarmente curata e sofisticata che permette una deportanza eccezionale, ovvero oltre 1.000 kg ad una velocità di 250 km orari. Quest’ottimo risultato è stato ottenuto grazie anche all’uso di un’aerodinamica attiva e ad altri dettagli, come ad esempio l’ala arretrata, l’uso di uno splitter di inedita concezione, a cui si aggiungono deflettori ed altre appendici che permettono alla vettura di rimanere letteralmente incollata sull’asfalto. Rispetto alla variante da strada, la GTR vanta anche un assetto regolabile e più basso di ben 34 mm, senza dimenticare l’uso di freni carboceramici da 390 millimetri che permettono di tenere a bada le incredibili prestazioni di questa supercar.

L’abitacolo è stato studiato per l’uso gravoso in pista e può contare sulla presenza di sedili ad alto contenimento omologati FIA, inoltre non mancano alcuni gadget utili per migliorare il confort come il climatizzatore. Nonostante il prezzo da 1,3 milioni di euro per esemplare sia a dir poco proibitivo per la maggior parte delle persone, tutte le unità della Senna GTR hanno già trovato un proprietario.

Tutto su: McLaren