F1: la monoposto Alfa Romeo debutta il 18 febbraio

Intanto a Fiorano Raikkonen ha completato 32 giri senza incorrere in nessun problema con una livrea particolare.

F1: la monoposto Alfa Romeo debutta il 18 febbraio

di Valerio Verdone

16 Febbraio 2019

L’Alfa Romeo mira a guadagnare punti pesanti nella prossima stagione di F1, per questo è stata rivista profondamente rispetto alla monoposto dello scorso anno e si appresta a debuttare in concomitanza con la prima giornata di test fissata per il 18 febbraio.

Nel frattempo ha girato per 100 km nel filming day sul tracciato di Fiorano, dove ha percorso la distanza consentita dal regolamento, che equivale a 32 giri del circuito, con Kimi Raikkonen. Tutto è andato secondo i piani e non ci sono stati inconvenienti di sorta.

Quindi la nuova monoposto Alfa Romeo nasce sana ed è stata portata in pista da un pilota d’eccezione come Kimi Raikkonen che crede molto nel progetto. L’ex driver della Ferrari dividerà il box con Antonio Giovinazzi, la nuova speranza italiana per la F1.

In attesa di scoprire la vettura definitiva, la monoposto del Biscione si è presentata con una livrea inedita, molto probabilmente provvisoria, composta da cuori e quadrifogli e con il grande logo sulla copertura del motore.

Rispetto alla vettura dello scorso anno presenta delle analogie con la Ferrari SF90 con cui condividerà delle componenti, come ad esempio l’ala anteriore ed il posteriore rastremato. Vedremo quando sarà svelata nella versione definitiva se ci saranno altri punti in comune con la monoposto di Maranello.

Intanto, l’avventura Alfa Romeo in F1 continua e sono tanti i tifosi che si augurano di vedere questa scuderia lottare per le posizioni che contano. Vedremo se Raikkonen, lontano dalle pressioni di Maranello, riuscirà a rendere al massimo, e se Giovinazzi, un pilota italiano su una vettura italiana, avrà la possibilità di puntare a traguardi ambiziosi.

Tutto su: Alfa Romeo