La Formula 1 non sarà mai elettrica

Il presidente della FIA Jean Todt rassicura gli appassionati sul futuro della F1.

La Formula 1 non sarà mai elettrica

di Valerio Verdone

07 settembre 2018

Dopo il successo crescente della Formula E si è scomodato persino Ross Brawn, vecchia conoscenza di Maranello, vincitore di un mondiale con il suo team Brawn GP nel 2009, e attualmente direttore sportivo di Liberty Media, nel dire che la Formula 1 del futuro potrebbe essere totalmente elettrica.

Una dichiarazione che ha portato il presidente della FIA, Jean Todt, a tornare sull’argomento in occasione del Gran Premio di Monza. “Una Formula 1 totalmente elettrica? Non accadrà”. Ha spiegato un altro degli artefici dei successi Ferrari in epoca Schumacher, che ha poi continuato: “Stiamo parlando di due serie completamente diverse. Le vetture di Formula E non possono sviluppare le stesse velocità di una monoposto di F1. Ed è questa una delle ragioni per cui le corse si svolgono nelle città. Non sarebbe interessante, ad esempio, vederle correre a Monza”.

Ecco, è proprio la differenza di prestazioni il nocciolo della questione, non a caso Todt ha ribadito: “è davvero noioso continuare a spendere del tempo comparando la Formula E alla Formula 1”. Anche se ha elogiato il campionato ad impatto zero per come sta crescendo:  “in ogni caso la Formula E sta crescendo bene. La distanza di gara adesso potrà essere completata con una sola vettura. Il che significa che il motorsport non è soltanto uno show ma anche un laboratorio”.