Fiat: tre milioni di vetture prodotte in Turchia

Storico traguardo per l’impianto Fiat di Bursa. L’obiettivo adesso è raggiungere 3,5 milioni di unità nel 2010

Storico traguardo per l’impianto Fiat di Bursa. L’obiettivo adesso è raggiungere 3,5 milioni di unità nel 2010

.

Il gruppo Fiat produce in Turchia parte della sua produzione da moltissimi anni. Ben 41 anni fa fu siglato un accordo con Koc Holding con risultati positivi. La tre milionesima vettura uscita dagli stabilimenti turchi siti in Bursa è una Fiat Qubo, la piccola monovolume sviluppata in collaborazione con il gruppo PSA.

L’impianto turco è uno dei siti produttivi più importanti per il gruppo Fiat, ha una capacità produttiva di 400 mila vetture all’anno e potenzialmente potrà raggiungere l’obiettivo illustrato nel 2007 da Sergio Marchionne, in occasione della presentazione della Fiat Linea: 3,5 milioni di unità da produrre entro il 2010. Oltre a Qubo e Linea, l’impanto di Bursa produce anche Albea, Palio Sole e Doblò, quest’ultimo anche in versione Cargo.

L’impianto è di proprietà della Tofas, il cui amministratore delegato Ali Pandir  ha così commentato l’ambizioso obiettivo: “Questo traguardo è da ricondurre al saldo e costante rapporto dei suoi fondatori, Koc Holding e Fiat. Inoltre, Tofas mira a rafforzare l’importante posizione industriale ottenuta all’interno della Fiat. Il tremilionesimo veicolo uscito dalla linea di produzione rappresenta per noi dello stabilimento motivo di grande orgoglio. Siamo inoltre molto soddisfatti dei nostri dipendenti ai quali dobbiamo questo traguardo”.

Fiat al MIMO 2021 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Fiat: Olivier François presenta la nuova 500

Altri contenuti

Elettrificazione “per tutti” e nuovi servizi alla mobilità al centro della rassegna lombarda che costituisce un’importante manifestazione per la ripartenza dell’intera filiera automotive dopo l’emergenza sanitaria.