Mercedes, leader del segmento premium anche nel 2018

La Casa di Stoccarda mantiene la leadership del segmento premium anche se la sfida con Bmw rimane costantemente aperta.

Anche nell’anno appena trascorso, Mercedes conferma la sua leadership nel segmento delle auto premium. La Casa della Stella a tre punte ha infatti terminato il 2018 con ben 2,31 milioni di auto distribuite in tutto il globo, registrando una crescita di solo lo 0,9%, contro il +1,8% della “acerrima nemica” Bmw che però si deve accontentare del secondo gradino del podio grazie a 2,12 milioni di esemplari venduti.

La sfida tra i due Gruppi tedeschi non teme esclusione di colpi, ma alla fine i dati confermano l’enorme successo di entrambi, anche se il modo di arrivarci risulta totalmente differente. Il brand Mercedes ha raggiunto da solo la vetta del segmento premium, mentre la Casa di Monaco ha raggiunto il vertice grazie ai risultati dell’intero Gruppo Bmw, composto da Rolls-Royce, Mini e appunto il brand omonimo. Nel complesso, il Gruppo Bmw ha registrato 2,49 milioni di veicoli, pari ad un +1,1% rispetto al 2017, mentre Mercedes non è stata supportata a sufficienza dalle vendite di smart per ottenere un risultato migliore rispetto al colosso di Monaco.

Analizzando i dati nel dettaglio, scopriamo infatti che la divisione Mercedes-Benz Cars che si occupa del settore automobilistico del Gruppo Daimler ha distribuito nel mondo 2,438 milioni di veicoli, che si traduce in un aumento dello 0,6% rispetto al 2017. Di questo totale fanno parte solo 128.802 smart vendute, pari ad un calo del 4,6%.

Ad accomunare la Casa di Stoccarda e quella di Monaco troviamo una crescita costante delle vendite nei mercati asiatici, primo fra tutti la Cina e una netta preferenza dei consumatori nei confronti dei modelli SUV dei due Costruttori teutonici. Il Gruppo BMW ha registrato un aumento delle immatricolazioni in Asia del 3,2%, raggiungendo così 874.828 unità distribuite, mentre Mercedes-Benz Cars ha addirittura toccato quota +7,8%, con 943.473 unità. Come accennato in precedenza, la Cina resta il mercato di riferimento per la crescita dei due Costruttori tedeschi: Bmw ha distribuito 639.953 vetture (+7,7%) e Mercedes 652.996 (+11,1%).

Audi non riesce invece a fare la terza incomoda e continua a restare lontano da Bmw e Mercedes, nonostante fino a pochi anni fa si presentasse come una terribile concorrente degli altri due marchi tedeschi. Probabilmente lo scandalo del dieselgate e soprattutto i recenti ritardi nelle consegne in Europa, causati dall’arrivo delle nuove norme di omologazione WLTP, hanno inciso negativamente sulle vendite del 2018. Il costruttore di Ingolstadt ha chiuso l’anno appena trascorso con 1.812.500 immatricolazioni, pari ad una flessione del 3,5% rispetto al 2017. Discorso differente in Cina, dove la Casa dei Quattro anelli ha visto crescere le proprie vendite addirittura del 10,9%, con 663.049 unità distribuite.

Mercedes-Benz Certified: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Mercedes GLB al Salone di Francoforte 2019

Altri contenuti