Mercato auto in Europa: a novembre -8,1%

Il mercato dell’auto fa segnare un’altra battuta d’arresto nel mese di novembre con un calo delle immatricolazioni dell’8,1%.

Mercato auto in Europa: a novembre -8,1%

di Valerio Verdone

14 Dicembre 2018

Il mercato dell’auto europeo è in fase calante, è questo il quadro che ha dipinto l’esito delle vendite nel mese di novembre con un calo delle immatricolazioni dell’8,1%, leggermente peggio di quanto avvenuto ad ottobre, dove si è il segno meno si è fermato al 7,4%, ma comunque meglio del mese di settembre che, con il suo -23,4%, è stato il periodo che ha risentito di più del boost di agosto, quando l’arrivo del nuovo sistema per determinare i consumi, denominato Wltp, ha scatenato un netto incremento delle vendite dei veicoli omologati con il vecchio ciclo di prova chiamato NEDC, che hanno fatto schizzare in alto le immatricolazioni del 29,8%.

A livello di gruppi quello FCA è sceso dell’8% a novembre, complice la percentuale negativa di Alfa Romeo (-47,4%), Maserati (-17%) e Fiat (-11,4%). Crescono invece Jeep (+29,1%) e Lancia (+13,8%). Segno meno dell’11,3% per il Gruppo Volkswagen in cui spiccano le percentuali negative di Porsche (-61,8%) ed Audi (-40,9%). Meno importante quella di Volkswagen (-3,8%). Segnali di ripresa per Seat (+0,5%) e Skoda (+0,6%).

Più contenuto il ribasso del Gruppo BMW (-2,6%), mentre Daimler va in controtendenza con una crescita del 3,1%. Sempre al secondo posto per numero di vendite tra i costruttori del Vecchio Continente, il Gruppo PSA a novembre ha fatto segnare un calo delle immatricolazioni del 6,1%, meno impegnativo di quello fatto registrare dal Gruppo Renault (-15,9%).

Nella classifica di vendite del mese di novembre inoltre, Ford registra un -8,4%, il Gruppo Jaguar Land Rover viaggia con il vento poppa, grazie ad un aumento del 7,1%, e Volvo rilancia con un +11,7%. In percentuale positiva anche il Gruppo Toyota (+2,8%), l’unico tra i Brand giapponesi visto che Nissan ed Honda scendono, rispettivamente, del 28% e del 13,6%. In calo di vendite anche i marchi coreani KIA e Hyundai, la prima dello 0,8% e la seconda del 5,3%.

In questo contesto, nel mese di novembre si segnala una flessione negativa per il mercato italiano del 6,3%, comunque meno preoccupante di quella tedesca (-9,9%) e di quella spagnola (-12,6%). Mentre Francia ed Inghilterra hanno avuto un calo inferiore al nostro, rispettivamente, del 4,7% e del 3%. Piuttosto, lascia pensare il dato sugli 11 mesi, nel quale nonostante un bilancio positivo per il Vecchio Continente, nello specifico dello 0,6%, solo la Gran Bretagna e l’Italia hanno fatto segnare una percentuale negativa, precisamente del 6,9% la prima e del 3,5% la seconda.