Gruppo PSA: a settembre risultati migliori del mercato

Francesco Donnici
04 Ottobre 2018
citroen-c3-12-prova-2017-01_38

In un mercato che a settembre registra una brusca frenata i brand di Gruppo PSA ottengono risultati migliori della media mercato.

A settembre, il mercato dell’auto è stato protagonista di una brusca frenata, registrando un pessimo -25%. In questo quadro per nulla idilliaco, il Gruppo PSA (Peugeot, Citroen, DS Automobiles e Opel) ha raggiunto in Italia una quota di mercato del 16,4% (vetture e veicoli commerciali), che si traduce in un +2,3% rispetto al medesimo mese dello scorso anno (14,1%), ovvero una crescita superiore a tutti i suoi Competitor.

Nel mese appena trascorso, i marchi PSA hanno registrato 22.406 immatricolazioni, tra auto e veicoli commerciali, per un totale di 248.968 unità distribuite nei primi nove mesi del 2018. Al termine del terzo trimestre dell’anno, la quota di mercato del Gruppi transalpino risulta pari al 15,1% che vale il secondo posto tra i Costruttori automobilistici e il primo tra quelli esteri.

Se si analizza esclusivamente il mercato delle sole autovetture, scopriamo che a settembre PSA ha immatricolato 20.198 unità, per un totale di 225.288 vetture dall’inizio dell’anno e pari ad una quota del 15,1%. I modelli più venduti del Gruppo PSA sono: Citroen C3 (32.000 immatricolazioni e 7° posto tra le auto più vendute in Italia), Peugeot 208 (circa 26.000 immatricolazioni), Peugeot 3008 (19.000 immatricolazioni) e Opel Corsa (18.000). Calcolando le performance di vendita di questi quattro modelli si raggiunge una quota del 42% delle vendite effettuate dal Gruppo in Italia.

Anche nel settore dei veicoli commerciali PSA può vantare risultati di tutto rilievo, sottolineati dalle 23.680 immatricolazioni registrate nei primi nove mesi del 2018 (2.208 a settembre) ed una quota di mercato pari al 18,9%.

Seguici anche sui canali social

Annunci Usato

Ti potrebbe interessare anche

page-background