Lotus: completata l’acquisizione da parte della cinese Geely

Il Costruttore cinese Geely raggiunge il pieno controllo di Lotus grazie la 51% delle azioni della Casa britannica.

Il colosso cinese Geely – già proprietario di Volvo – è riuscito a completare l’acquisizione dello storico marchio britannico Lotus. Per capire questa operazione bisogna fare un salto indietro fino allo scorso maggio, periodo in cui Geely aveva comprato l’azienda malese Proton, azionista di maggioranza della Casa di Hethel.

Ora, il Costruttore di Hangzhou è riuscito a completare l’acquisizione della Casa britannica raggiungendo il 51% delle azioni di quest’ultima, mentre il restante 49% è rimasto al gruppo malese Etika Automotive.

Il controllo di Lotus da parte della Geely è un altro fondamentale tassello della politica d’espansione del Gruppo asiatico capace di risollevare le sorti della già citata Volvo – acquistata da Ford nel 2010 – ed ora pronta ad impegnarsi nel continuare il rilancio della storica azienda fondata da Colin Chapman.

Lotus Esprint Turbo 1981 ex Colin Chapman Vedi tutte le immagini
Altri contenuti