Mercato auto Europa: ad agosto +5,5%, il risultato migliore degli ultimi 10 anni

Il mercato auto europeo dell’auto sorride dopo un mese d’agosto da record grazie ai risultati tornati a livelli pre-crisi.

Il mercato europeo dell’auto segna un record nel mese di agosto: nonostante i risultati mediocri toccati a giugno e dopo la crescita contenuta di luglio (+ 2,6%), nel mese da poco trascorso si è registrata una crescita del 5,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ovvero il risultato migliore degli ultimi due lustri.

Con 903.143 unità distribuite ad agosto si è tornati ai livelli pre-crisi , superando addirittura gli ottimi risultati del 2008. La crescita viene spinta dall’Italia e dalla Spagna, capace di segnare rispettivamente un +15,8% e +13%, subito dopo troviamo Francia (+9,4%) e Germania (+3,4%), mentre Regno Unito prosegue nella sua fase negativa con un pessimo -6,4%.

Tra i Gruppi automobilistici “top” troviamo FCA che vanta una crescita del 9,8%, con 52.622 immatricolazioni effettuate ad agosto. Analizzando i dati di Fiat Chrysler scopriamo che i brand con i risultati migliori sono Fiat (+10,2% e 38.714 unità distribuite), Alfa Romeo (+41,3%, 4.686) e Lancia che torno dopo mesi torna in positivo con un ottimo +11,3%, mentre Jeep prosegue con la sua fase negativa registrando una flessione del 6,2%.

Dietro Fiat Chrysler Automobile troviamo i grandi Gruppi teutonici, primo fra tutto Volkswagen capace di raggiungere nel mese di agosto 229.326 vetture consegnate, pari ad un + 2,8% rispetto al medesimo periodo del 2016. Analizzando i singoli brand si evince un andamento negativo del 4,4% di Volkswagen, con 102.324 consegne, fa peggio Porsche con un pessimo -10,3% (3.964 unità immatricolate), mentre il segno positivo arriva per Audi +5% (49.650 unità), Skoda +15,1% (48.018)  e Seat +12,3% (25.049). Il Gruppo Bmw porta a casa un +2,5% (58.787), tornando così in positivo dopo i mesi di giugno e luglio: i brand Bmw e Mini segnano rispettivamente +3,8% (48.571) e Mini -3,2% (10.216).

Ottimo risultato per il Gruppo Daimler capace di raggiungere ad agosto un +9,3%, con 63.294 nuove immatricolazioni: la crescita risulta spinta da Mercedes +9,1% (57.987) e da Smart capace di ritornare in positivo con  un +10,5% (5.307). Continua il periodo nero per la Ford che registra il terzo dato negativo in tre mesi, segnando ad  agosto una flessione del 3,5% (52.742).

In Francia si respira aria di ottimismo con il Gruppo Renault che chiude ad agosto con un + 13%, e 90.799 unità distribuite. Il marchio del Rombo spinge sull’acceleratore con 11,5% (58.115) e Dacia segna +15,8% (32.273). Il Gruppo PSA ad agosto fa il botto con un +79,2% ottenuto per merito dell’acquisizione di Opel, segnando così 54.327 unità in più, nonostante il negativo di DS ( -9,8%, 2.394), mentre compensano Peugeot e Citroën segnando rispettivamente +10,6% (49.632) e +5,8% (30.553).

Altri contenuti