Mercato auto, crescita record a giugno: +12,9%

Nei primi sei mesi le immatricolazioni sono aumentate del 8,9%, mentre nel mese di giugno il Gruppo FCA segue il mercato con un 12,63%.

Secondo i dati diffusi dal Ministero dei Trasporti a Giugno il mercato auto in Italia ritrova una crescita a due cifre: nel mese appena trascorso il comparto automotive ha registrato un ottimo +12,9 %, mentre nei primi sei mesi dell’anno – da gennaio a giugno 2017– le immatricolazioni di veicoli sono aumentate del 8,9%.

Il Gruppo FCA (Fiat-Chrysler) segue l’andamento del mercato portando a casa un +12,63%, grazie all’ottimo andamento del brand Alfa Romeo (+23,07%) seguito dalla “sempre verde” Jeep (18,66%). Fiat registra un +9,65% nei primi sei mesi del 2016, raggiungendo una quota di 333nila auto: tra i 10 modelli più venduti ben 7 fanno parte di FCA e addirittura 5 nelle prime 5 posizioni: Panda, Tipo, 500, Punto e 500L.

Anche gli altri marchi europei registrano un ottimo risultato, a partire da Renault che segna un +13%, con una quota di mercato pari a 7,63%, invece il Gruppo Volkswagen sorride grazie ad Audi (+26,49%), così come il Gruppo PSA che si affida al suo brand premium DS (+48,23%).

Analizzando i dati italiani, scopriamo che nel nostro paese nel mese scorso sono state immatricolate 187.642 vetture. A questo punto gli analisti considerano raggiungibile nel 2017 la soglia psicologica di due milioni di veicoli, anche se il record di 2,7 milioni di veicoli raggiunti nel 2007 sembra ancora lontano.

I risultati raggiunti in Italia sono comunque più che apprezzabili, considerando anche che in Francia le immatricolazioni nel mese di giugno sono cresciute appena del +1,6%, facendo salire a quota 3% il risultato dei primi 6 mesi dell’anno. In Spagna il mercato è cresciuto del 6,5% rispetto al giugno del 2016, registrando una crescita del 7,1% nel primo semestre dell’anno.

Nonostante questi ottimi risultati, secondo alcuni esperti del settore le cose non sono tutte rose e fiori.  Ad esempio, Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto ( l’associazione che rappresenta i concessionari di tutti i brand commercializzati in Italia), ha dichiarato: “Negli ultimi 4 mesi il mercato è andato come sulle montagne russe: incremento a marzo, aprile in flessione, ripresa a maggio e forte ripresa a giugno. Il risultato estremamente positivo di giugno è figlio soprattutto dalla battaglia tra le case costruttrici che vogliono accaparrarsi punti di quota. In ballo gli importanti premi legati al risultato del primo semestre. A beneficiarne sono i clienti che trovano delle promozioni incredibili – anche sulle chilometrizero – sia sui marchi generalisti sia sui premium. Comprare un’auto oggi? Non sembra essere mai stato così conveniente”.

I Video di Motori.it

Il sound della Ferrari sf16-h

Altri contenuti