Ferrari è ancora il marchio più forte al mondo

Per il secondo anno consecutivo, il “Cavallino” guida i 500 marchi mondiali dal più elevato valore economico. Lo indica Brand Finance.

Al World Economic Forum 2020 di Davos, svetta idealmente la bandiera del “Cavallino”. È la conferma, data a Ferrari da Brand Finance, di marchio più forte al mondo, che premia l’azienda di Maranello per il secondo anno consecutivo. Nello specifico, a Ferrari – secondo l’annuale analisi “Brand Finance Global 500 2020” sul valore dei 500 marchi che nel mondo possiedono il “peso” economico più elevato redatta dalla società di consulenza Brand Finance – viene attribuito un “brand value” pari a 9,1 miliardi di dollari, corrispondente a poco meno di 8,210 miliardi di euro; e, in special modo, una crescita del 9% rispetto allo scorso anno.

Ferrari conferma la propria immagine di luxury brand

Con il riconoscimento presentato nelle scorse ore al vertice mondiale sull’Economia di Davos, il “Cavallino” replica l’ottimo piazzamento evidenziato, lo scorso ottobre, dalla graduatoria del “Top brand” mondiali stilata da Interbrand, che annoverava Ferrari in 77esima posizione, con un valore stimato nell’ordine di circa 6,5 miliardi di dollari ed in crescita del 12% in rapporto al 2018 e, soprattutto, poneva il marchio di Maranello fra le realtà nazionali che tengono alta la bandiera delle eccellenze italiane del lusso (insieme a Ferrari, la classifica Interbrand aveva inserito Gucci in 33esima posizione, con un valore di 16 miliardi di dollari ed un trend in crescita del 23% rispetto all’anno precedente; e Prada in 100esima posizione con 4,8 miliardi di valore del brand).

Brand Finance Global 500: come si calcola il valore di un marchio

Stimare quanto incide, in termini monetari, l’immagine di un’azienda costituisce è piuttosto complesso: detta in soldoni, entrano in gioco situazioni eterogenee (redditività del brand, valutazione dei costi e delle transazioni) ponendo nello stesso tempo i riflettori sulla situazione di un’azienda nel momento in cui se ne analizzano le varie “voci” e le sue prospettive per il futuro. Nel caso in questione, Brand Finance effettua il calcolo del marchio, nell’analisi dei costi-benefici, sulla stima del beneficio netto che il soggetto titolare del brand stesso sarebbe in grado di ottenere qualora concedesse il marchio registrato (trademark) sul mercato; e, contestualmente, analizza la forza del marchio in funzione della sua efficacia in rapporto alla concorrenza.

I “numeri” che certificano il brand Ferrari ai vertici mondiali

Riguardo all’azienda di Maranello, che esattamente un anno fa (fine di gennaio 2019) e sulla base del Capital Markets Day dell’autunno precedente (in cui erano stati tolti i veli alla immaginifica lineup “Icona” inaugurata dalle specialissime SP1 ed SP2 Monza) aveva annunciato una corposa “offensiva” di gamma e che, durante l’anno, ha presentato la coupé granturismo Roma, F8 Tributo dall’engineering dedicato che ne fa il V8 stradale più potente di sempre, 812 GTS (cioè il modello spider più potente sul mercato) e la prima supercoupé ibrida “new gen” della sua storia (SF90 Stradale), il valore attribuito da Brand Finance ed inserito nel report “Brand Finance Global 500 2020” è di 9,1 miliardi di dollari. È da notare che, sulla base delle valutazioni effettuate tenendo conto degli investimenti, delle strategie di promozione, del ritorno di immagine e dei risultati economici, Ferrari è risultato essere il marchio più forte fra i 14 brand che hanno ottenuto un rating AAA+.

Ferrari Roma: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Ferrari 488: video e scheda tecnica

Altri contenuti