Fiat in Canada con Panda, Punto e 500L

Il marchio Torinese intende supportare le vendite della 500 con altri modelli più spaziosi.

Il marchio Torinese intende supportare le vendite della 500 con altri modelli più spaziosi.

Prosegue senza sosta l’esportazione dei prodotti Fiat oltreoceano e così, dopo la 500, stanno per arrivare altri modelli del Lingotto dall’altra parte del mondo, precisamente in Canada, dove Sergio Marchionne intravede un buon potenziale di vendite. Qui infatti, la 500 ha ottenuto un maggior successo rispetto a quanto raccolto nel nord America, e altri prodotti made in Italy potrebbero trovare quei consensi che gli consentirebbero di incrementare i numeri di vendita.

Così, a dare man forte alla 500, auto glamour e originale, ma dalle dimensioni contenute, arriveranno la nuova Panda, carica di simpatia e con tanto spazio a disposizione e la 500L, che conserva l’immagine della 500 ma offre preziosi centimetri nel suo abitacolo e quell’aspetto da SUV che tanto è apprezzato dagli automobilisti canadesi. Inoltre, non mancherà una vettura appena rinnovata come la Punto che offre dimensioni compatte ad un costo contenuto.

Ma non è tutto, l’arrivo di questi modelli, di sicuro interesse, anticiperà l’approdo oltreoceano di Alfa Romeo che, secondo le previsioni dei media americani, arriverà in Canada e in Nord America nel 2014. Nel frattempo per accontentare gli automobilisti dallo spirito sportivo, potrebbe arrivare la Punto Abarth che affiancherebbe la sorellina 500 per incrementare l’offerta dello Scorpione.

Fiat al Parco Valentino 2019 Vedi tutte le immagini
Altri contenuti
Sergio Marchionne: un anno dopo
News

Sergio Marchionne: un anno dopo

Il 25 luglio 2018 si spegneva, in una clinica di Zurigo, il “grande traghettatore” che in 14 rutilanti anni, lavorando senza sosta, proiettò una Fiat in crisi sotto i riflettori del mondo. La sua eredità.