Land Rover Defender: tanti (e costosi) accessori fra l’utile e il dilettevole

Uno sguardo all’infinito elenco degli accessori ordinabili in opzione, più e meno vicini alla “tradizionale” immagine Land Rover. Ce n’è per tutti i gusti.

Con l’anteprima di questi giorni al Salone di Francoforte, e l’imminente debutto sul mercato, Land Rover sembra dimostrare un radicale mutamento di immagine per il proprio fuoristrada simbolo. La nuova generazione di Defender si presenta al pubblico caratterizzata da un appeal alto di gamma e con caratteristiche più da SUV anziché da veicolo off-road “duro e puro”, come invece era la generazione precedente.

Fermo restando l’ampio programma di collaudi (più di un milione di km nelle più varie condizioni stradali, geografiche ed atmosferiche) che nei mesi scorsi ha anticipato la presentazione di Land Rover Defender 2020, agli appassionati è apparso subito chiaro che il concetto di veicolo fuoristrada “senza fronzoli” non è più nel DNA del modello. Rimangono ovviamente le capacità off-road, che la Casa promette essere superiori alla generazione precedente (il telaio monoscocca in alluminio, ad esempio, risulta più rigido rispetto al telaio a longheroni), ma ad essere cambiato ora è il target di mercato del nuovo veicolo, meno specialistico e, di conseguenza, più ampio.

Lo dimostra anche l’ampio ventaglio di accessori già pubblicati nel sito Web per la configurazione online del nuovo Land Rover Defender, pronto all’ingresso sul mercato in una lineup di tre varianti. Ciascuna di esse viene dettagliata di dotazioni di serie, equipaggiamenti e “pacchetti” a richiesta, e prezzi.

I prezzi di listino

Nel dettaglio, Land Rover Defender esordisce, in questa prima fase di “lancio”, esclusivamente in versione 110, ovvero “passo lungo” a cinque porte: la declinazione 90, cioè “passo corto” e corpo vettura a tre porte, arriverà nei prossimi mesi. Per il modello “base”, ovvero Land Rover Defender 110, il prezzo di vendita parte da 57.400 euro. La configurazione “110 First Edition” viene proposta a partire da 77.000 euro, mentre per la declinazione “top di gamma” Defender 110 X, gli importi di vendita partono da 101.400 euro. Come dire: all’incirca l’80% in più rispetto alla versione di ingresso alla nuova lineup. Un prezzo non propriamente “regalato”.

Le dotazioni a richiesta

Per una panoramica sugli equipaggiamenti opzionali (davvero articolati, come vedremo) proposti da Land Rover, si è scelto di prendere quale “base di partenza” la versione di ingresso alla nuova gamma, appunto Defender 110 “standard” in listino a partire da 57.400 euro, ed equipaggiato, dal punto di vista delle unità motrici, con le unità bi-turbodiesel “Ingenium” 2.0 4 cilindri da 200 CV con cambio automatico e trazione integrale D200 AWD (176 km/h, 0-100 km/h in 10”3) e 240 CV S240 AWD (188 km/h, 0-100 km/h in 9”1) e benzina 2.0 4 cilindri turbo da 300 CV (P300 AWD: 191 km/h, 0-100 km/h in 8”1) e 3.0 a sei cilindri turbo da 400 CV (P400 AWD: 191-208 km/h, 6”1-6”4 per lo scatto da 0 a 100 km/h).

Le linee di allestimento proposte per Land Rover Defender 110 sono quattro: Defender 110, Defender 110 S (in vendita a partire da 62.400 euro), Defender 110 SE (da 67.100 euro) e Defender 110 HSE (da 73.400 euro).

Nella configurazione più “economica”, appunto Defender 110 “base”, che a nostro avviso risulta quella più vicina allo spirito offroad della “dinastia” Defender, l’allestimento può essere arricchito con numerosi “kit” di accessori supplementari, ordinabili sia come “pacchetto” che come componenti singoli.

  • Explorer Pack. Proposto ad un prezzo di 3.711 euro, esso comprende paraspruzzi anteriori e posteriori “Classic”, copertura per la ruota di scorta, il convogliatore supplementare di aria (lo “snorkel” esterno), i codolini passaruota, un supporto porta-attrezzature esterno laterale, barre portatutto longitudinali al tetto ed il portapacchi “Expedition” dalle barre trasversali aerodinamicamente profilate.
  • Adventure Pack. Questa dotazione, che presuppone il montaggio delle barre longitudinali ed è disponibile a 2.525 euro (2.835 euro con le barre portatutto), comprende paraspruzzi anteriori e posteriori, copertura rigida per la ruota di scorta esterna, una piastra “Bright” in acciaio inox di protezione accesso al vano di carico, un sistema portatile di risciacquo con pompa manuale e sistema a pressione, per pulire oggetti e/o utensili; un compressore portatile collegabile alla presa interna, a pressione da oltre 60 psi e 28 litri al minuto di flusso aria; un contenitore a serratura da collocare, lateralmente, all’esterno del veicolo; uno zaino retro-sedile da 20 litri.
  • Country Pack. Disponibile ad un prezzo di 1.660 euro, questo kit comprende, nel dettaglio, i paraspruzzi anteriori e posteriori “Classic”, i codolini passaruota in resina, la piastra in acciaio inox “Bright” posteriore, il sistema di risciacquo portatile, ed il sistema di partizione del vano di carico a piena altezza, conforme alla disposizione ECE 17 ed agganciabile alla base della seconda fila di sedili ed ai punti di fissaggio nel padiglione superiore.
  • Urban Pack. In vendita a 559 euro, esso si articola su piastra protettiva posteriore “Bright”, copertura esterna rigida per la ruota di scorta e pedaliera “Bright” in acciaio inox ad effetto sportivo.
  • Tinte carrozzeria e dettagli. Le nuance esterne disponibili sono sette: Fuji White (standard) oppure, a scelta e ordinabili a 1.030 euro, Indus Silver, Pangea Green (quella con cui Defender è stato presentato al Salone di Francoforte), Gondwana Stone, Eiger Grey, Tasman Blue e Santorini Black. La finestratura laterale può essere, a scelta, “chiara” di serie oppure oscurata, a richiesta (dotazione che a nostro avviso può rivelarsi vantaggiosa nei lunghi viaggi estivi o nelle soste a temperature elevate), in questo caso il sovrapprezzo richiesto è 460 euro. Per il trasporto di rimorchi, Land Rover Defender 110 può essere equipaggiata, alternativamente, con un gancio traino rimovibile (770 euro) oppure estraibile a comando elettrico (1.230 euro). Il tetto può essere arricchito con una finitura in nero a contrasto (1.030 euro), e con il sistema panoramico in cristallo scorrevole (2.030 euro).
  • Configurazioni sedili. Di serie, Land Rover Defender 110 “new gen” si presenta, in allestimento-base, a cinque posti. In alternativa, è possibile ordinare il layout “sedute” a sei posti con sedile anteriore pieghevole (900 euro), oppure la configurazione a cinque posti +2 (terza fila posteriore), ordinabile a 1.330 euro. Anziché nel rivestimento in tessuto Ebony (con interni della medesima finitura) e ad otto regolazioni parzialmente elettriche, i sedili anteriori possono essere richiesti riscaldabili (390 euro), e quelli posteriori possono essere ottenuti con sistema riscaldamento (390 euro). Ulteriori accessori: la consolle centrale con bracciolo (210 euro), i rivestimenti in pelle Windsor (tre finiture) a 7.890 euro, inserti abitacolo in noce grezzo o in quercia scura naturale “fumé” (460 euro), e il volante rivestito in pelle (50 euro).
  • Cerchi e pneumatici. Equipaggiato di serie con cerchi in acciaio da 18” a cinque dadi di fissaggio e pneumatici 4 Stagioni, Land Rover Defender 2020 può a sua volta essere allestito con pneumatici tassellati “off-road” (310 euro), cerchi in lega da 19” (tre tipi di disegno e finitura e prezzi da 1.970 euro a 2.580 euro a set), da 20” (quattro tipologie di disegno e finitura; prezzi da 3.330 euro a 4.040 euro) e da ben 22” (due tipi, variabili per finitura, e disponibili a 6.030 euro e 6.640 euro per ciascun set di ruote).
  • “Varie ed eventuali”. Da segnalare, inoltre, una lunga serie di accessori “minori” che, però, fanno parlare di se per fantasia di ideazione (a prezzi, occorre dirlo, forse non del tutto “popolari”): dalla tenda parasole gonfiabile (ed ovviamente impermeabile) che si può agganciare al portellone (592 euro) e che può riparare un tavolino da campeggio con sedie annesse e fino a 2 m di altezza; ad una serie di grucce appendiabiti (da 30 euro in su) da agganciare si sedili anteriori, a supporti-postazione lavoro per gli occupanti i sedili posteriori (131-152 euro) al piccolo contenitore-frigo con funzione bracciolo (ben 519 euro), al triangolo di segnalazione (in vendita a 30 euro) ad una serie di kit “Per Pack” per il trasporto dei nostri amici a quattro zampe: kit di protezione per il vano bagagli a 803 euro, pacchetto comfort per animali domestici (1.418 euro, con partizione vano bagagli, rampe di accesso e sistema di risciacquo portatile) o la sola rampa a 382 euro. Più utili all’impiego fuoristrada sono, dal canto loro, il kit accessori per verricello (411 euro), una cinghia traino in nylon con ganci di sicurezza alle estremità (90 euro) in grado di sopportare fino a 3.000 kg.

Land Rover Defender al Salone di Francoforte 2019 Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Range Rover Velar: la prova su strada

Altri contenuti