Migliori citycar 2019: top 10 utilitarie

Cerchiamo di capire quali sono le migliori utilitarie da utilizzare nella guida di tutti i giorni in città ma anche nelle gite fuori porta.

Il mercato delle citycar è tra quelli più ampi e variegati dell’intero settore automotive, i Costruttori internazionali offrono una vasta serie di proposte in grado di accontentare i gusti e le tasche di quasi tutti gli automobilisti. Per citycar intendiamo tutte quelle vetture che rientrano nel segmento A e nel segmento B, con misure che partono dai 3,5 metri di lunghezza, ma possono superare anche i 4 metri, mentre le loro caratteristiche le rendono ideali sia nella guida in città, in mezzo al traffico congestionato, che per gite fuori porta, grazie anche ad una abitabilità che permette di ospitare fino a cinque persone. Le citycar si distinguono dalle berline innanzi tutto per il tipo di corpo vettura, ma anche per le dimensioni e la classe economica, infatti se le citycar sono compatte, economiche e studiate per la guida in città, le berline vantano dimensioni più generose, un listino medio-alto e una guida adatta ai lunghi viaggi.

Le utilitarie più vendute

Se analizziamo la classifica delle “cittadine” più vendute del 2018, scopriamo che al primo posto si posiziona la Fiat Panda, seguita dalla Renault Clio e successivamente dalla Lancia Ypsilon che nonostante la sua età non più giovanissima continua a macinare record di vendita. Al quarto posto troviamo nuovamente un altro pilastro del Gruppo FCA, ovvero la Fiat 500, mentre al quinto un’altra francese, la Citroen C3.

Se queste sono le prime cinque vetture più vendute in Italia, quali sono le 10 citycar migliori presenti sul mercato? Proviamo a dare una risposta con una classifica molto personale e certamente non definitiva, ma che potrebbe risultare particolarmente utile a chi desidera lanciarsi in un eventuale acquisto.

Le più vendute

Tra le utilitarie più desiderate c’è sicuramente la Volkswagen Polo, che si posiziona al settimo posto tra le cittadine più vendute, alle spalle della Fiesta. Sorella più piccola della Golf, l’ultima generazione della Polo ha preso le migliori caratteristiche tecniche e tecnologie di quest’ultima, mantenendo però dimensioni che la rendono ideale per il traffico cittadino. La vettura si distingue per un design moderno ed accattivante che richiama l’ultimo linguaggio stilistico della Casa tedesca, al suo interno sfoggia un abitacolo moderno e sofisticato che mette a disposizione una strumentazione digitale ampiamente settabile e un display incastonato nella console centrale dedicato all’infotainment di ultima generazione. La vettura può inoltre contare su propulsori moderni, scattanti ed ecologici e su una serie di sistemi di assistenza ADAS che fanno assaporare la guida semi-autonoma.

La più lussuosa

Proposta ad un prezzo di listino che parte da 21.750 euro, la seconda generazione Audi A1 è veramente l’utilitaria più costosa e raffinata del mercato. La vettura risulta realizza sul pianale Mqb-A0 utilizzato anche dalle cugine Seat Ibiza e Volkswagen Polo, mentre la sua lunghezza raggiunge i 4,03 metri. I motori sono tutti sovralimentati, mentre gli interni offrono finiture premium e possono essere personalizzati con materiali pregiati, oltre a  vantare le migliori tecnologia dedicate all’intrattenimento e alla sicurezza.

La più economica

La citycar più economica è la Dacia Sandero, vettura spaziosa e pratica di segmento B delal Casa francese che vanta meccanica e affidabilità provenienti dalla Casa madre Renault. Queste caratteristiche unite ad un prezzo decisamente conveniente, che parte da appena 7.450 euro, la rendono molto invitante, soprattutto a chi bada molto alla sostanza.

La più ecologica e la più compatta

Tra le citycar più compatte e soprattutto ecologiche spicca la Renault Twizy, caratterizzata da due soli posti posizionati in fila indiana e ideale per districarsi nel traffico più congestionato delle grandi città. Anche il suo prezzo di listino risulta molto interessante, perché parte da appena 6.900 euro (a cui bisogna aggiungere il prezzo del noleggio delle batterie). Chi desidera di maggiore spazio può puntare sulla Renault Zoe, basata sul pianale della Clio e proposta a partire da 22 22.550 euro, al quale si deve poi sommare il costo per il noleggio delle batterie (da 80 a 204 euro). Bisogna comunque sottolineare che presto l’offerta di utilitarie 100% elettriche andrà ad allargarsi in maniera esponenziale e tra le nuove vetture di segmento B dotate di questa meccanica ecosostenibile si faranno notare in particolar modo la nuova Peugeot 208 e l’Opel Corsa.

La più sportiva

La piccola più sportiva che strizza l’occhio agli amanti delle corse è senza ombra di dubbio la Mini JWC GP, forte di un poderoso Il 2.0 litri TwinPower Turbo in grado di sviluppare la bellezza di 300 CV. L’unico problema è che questa versione debutterà sui mercati internazionali soltanto nel 2020, ma nel frattempo gli amanti delle piccole bombe su quattro ruote potranno accontentarsi della Mini Clubman John Cooper Works, dotata del medesimo motore e di parecchio spazio in più nell’abitacolo.

I Video di Motori.it

Renault Clio Cup: gara sul bagnato per Motori.it

Altri contenuti