L’importanza del liquido antigelo durante l’inverno

junio_gulinelli
22 Novembre 2022
Antigelo

Cos’è l’antigelo, come funziona, quali sono i tipi di antigelo sul mercato e ogni quanto cambiarlo.

Il liquido antigelo è noto anche come liquido refrigerante. Entrambi i termini possano infatti essere usati in modo intercambiabile, sebbene “antigelo” sia più una delle proprietà del liquido refrigerante. È un elemento di vitale importanza per il corretto funzionamento meccanico delle nostre auto e per la salute del motore. Soprattutto in questo periodo dell’anno in cui arriva il freddo, con le prime gelate, è importante curare questo elemento. Per questo vi proponiamo una guida completa per comprendere l’importanza del liquido antigelo auto durante l’inverno.

Cos’è l’antigelo?

L’antigelo o liquido refrigerante è un fluido essenziale per il corretto funzionamento del motore di un veicolo ed evitare possibili problemi meccanici. Si chiama sia antigelo che refrigerante perché contiene un componente chiamato glicole etilenico che gli conferisce la capacità di cambiare le sue proprietà a seconda della temperatura ambiente. Cioè, da un lato, alle basse temperature funge da antigelo impedendo il congelamento del motore e, dall’altro, alle alte temperature ne aumenta il punto di ebollizione e permette di combattere il calore in eccesso o il surriscaldamento del motore.

Perché è così importante l’antigelo?

La missione del refrigerante è quindi abbastanza semplice. È un liquido progettato per assorbire il calore in eccesso dal motore, in modo che rimanga alla sua temperatura di servizio ideale, che è di 90ºC. Inoltre questo liquido di raffreddamento deve funzionare correttamente nell’intervallo di temperature di utilizzo dell’auto e deve funzionare nella nostra regione, indipendentemente da quanto sia caldo o freddo. Fino a non molto tempo, l’acqua era il principale refrigerante dell’auto. Ma, come possiamo immaginare, se non viene utilizzata ora è perché non ha le migliori proprietà in termini di dissipazione del calore. I suoi punti di congelamento e di ebollizione la rendono inutile come buon refrigerante. Inoltre l’acqua stessa corroderebbe il metallo senza rimedio, quindi è necessario sostituire l’acqua con un liquido in grado di contrastare questi difetti, senza ridurne la capacità di assorbire troppo il calore.

Tipi di antigelo

In generale l’antigelo viene utilizzato per i climi freddi e ha la particolarità di evitare il congelamento del liquido refrigerante con temperature vicine a 0º o inferiori. Gli antigelo possono essere suddivisi in organici, inorganici e ibridi.

Antigelo organico

È la soluzione più comune. È un antigelo composto da glicole etilenico, che è il componente antigelo e acqua distillata o demineralizzata, che ha il compito di garantire la protezione dalla corrosione delle diverse parti del motore, come il radiatore, le tubazioni, ecc. È un antigelo più stabile per un lungo periodo di tempo ed è biodegradabile, quindi non è dannoso per l’ambiente. Pertanto, oltre alla sua maggiore longevità, genera meno depositi solidi all’interno del circuito frigorifero, ha una bassa conducibilità elettrica e il suo punto di ebollizione è più alto.

Antigelo inorganico

Utilizza prodotti come i silicati, che si degradano nel tempo, causando guasti al sistema di raffreddamento e accelerando la corrosione. Ha una bassa percentuale di inibitori di corrosione e altri additivi, con i quali la sua durata è più limitata. Puoi riconoscerlo dal suo colore più acceso.

Antigelo ibrido

È un antigelo che unisce le caratteristiche di organico e inorganico. È composto da glicole etilenico, glicerina e additivi antischiuma, anticalcare e una riserva neutralizzante che proteggerà il circuito frigorifero. Può anche incorporare silicati per proteggere le superfici in alluminio, che lo rendono una soluzione utilizzata da molti produttori di veicoli.

Quando cambiare il liquido antigelo?

Per rispondere a questa domanda è bene consultare il libretto di manutenzione del veicolo, anche se come regola generale è necessario cambiare il liquido antigelo ogni 40.000 chilometri o ogni due anni per assicurarsi che svolga correttamente le sue funzioni. In ogni caso il controllo di questo elemento del motore è fondamentale durante la manutenzione dell’auto in inverno. 

Cosa succede se manca il liquido antigelo?

Quando questo liquido è insufficiente o non viene rinnovato quando necessario, perde tutte le sue proprietà anticorrosive. In questo modo compromette il funzionamento del motore e la sua efficienza, nonché una grave usura delle sue parti mobili e l’intasamento dei radiatori. Ecco perché è così importante controllarne regolarmente i livelli e sostituirlo di tanto in tanto, in modo che la guida sia sicura e tu possa mantenere il tuo veicolo in perfette condizioni.

Seguici anche sui canali social

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

  • lexus-nx-300-hybrid-2
    25.000 €
    LEXUS NX 300 Hybrid
    Elettrica/Benzina
    92.400 km
    03/2016
  • fiat-panda-1-2-emotion-4
    4.700 €
    FIAT Panda 1.2 Emotion
    Benzina
    122.000 km
    06/2007
  • volkswagen-caddy-2-0-tdi-75-cv-trendline
    16.400 €
    VOLKSWAGEN Caddy 2.0 TDI 75 CV Trendline
    Diesel
    153.800 km
    05/2016
  • bmw-318-d-x-drive-touring-msport
    20.200 €
    BMW 318 d X Drive Touring Msport
    Diesel
    105.000 km
    10/2016
  • fiat-500-1-2-collezione-4
    13.600 €
    FIAT 500 1.2 Collezione
    Benzina
    32.500 km
    03/2019
  • fiat-500-1-2-lounge-118
    11.800 €
    FIAT 500 1.2 Lounge
    Benzina
    54.000 km
    05/2018
  • fiat-500-1-2-lounge-117
    11.800 €
    FIAT 500 1.2 Lounge
    Benzina
    54.000 km
    05/2018
  • volkswagen-t-roc-2-0-tdi-scr-4motion-style-bluemotion-technology-6
    28.900 €
    VOLKSWAGEN T-Roc 2.0 TDI SCR 4MOTION Style BlueMotion Technology
    Diesel
    31.300 km
    11/2019
  • volkswagen-maggiolino-cabrio-1-2-tsi-design-bluemotion-technology-2
    19.800 €
    VOLKSWAGEN Maggiolino Cabrio 1.2 TSI Design BlueMotion Technology
    Benzina
    82.500 km
    05/2015

Ti potrebbe interessare anche

page-background