Gli 8 circuiti di Formula 1 abbandonati e dimenticati

junio_gulinelli
02 Novembre 2022
circuiti F1

Le piste che hanno fatto la storia della categoria regina del motor racing e ora in disuso.

Nel tempo, le piste di Formula 1 che hanno segnato una pietra miliare nella storia della categoria regina del Motor racing e sono diventate emblematiche nei rispettivi paesi, sono diventate un ricordo. Sebbene alcune strutture siano ancora in piedi, ma in disuso, altre sono ormai solo nella memoria degli appassionati da quando sono state distrutte. Ecco gli 8 circuiti di Formula 1 abbandonati e dimenticati.

Nivelles-Baulers

Nivelles-Baulers è un circuito di 3.720 metri situato a Nivelles, in Belgio. Ha ospitato il Gran Premio del Belgio di Formula 1 nelle stagioni 1972 e 1974. A differenza del Circuit de Spa-Francorchamps, le ampie zone di fuga progettate nel 1971 hanno consentito di evitare incidenti (grazie alla maggiore visibilità) e di ridurne le conseguenze. Ciò significava anche che gli spettatori dovevano stare lontani dalla pista, cosa che, combinata con la disposizione piatta del circuito, generava rifiuto da parte di piloti e spettatori. L’autodromo ha continuato ad essere utilizzato per le corse motociclistiche di velocità fino al 1981.

Keimola Motor Stadium

Il Keimola Motor Stadium era un circuito situato a Vantaa Keimola, in Finlandia. La pista fu fondata da Alex Lincoln e la costruzione del circuito iniziò nel 1965. Fu inaugurata il 12 giugno 1966. La pista in realtà non fu mai stata utilizzata per le gare di Formula 1, nonostante il suo profilo fosse adatto alle gare dell’epoca. Fu invece spesso utilizzata per la Formula Due. In quell’epoca, inoltre, i piloti di Formula 1 potevano anche partecipare alla Formula Due, quindi Keimola ha visto correre leggende come: Jim Clark, Graham Hill, Jack Brabham, Jochen Rindt e Denny Hulme. La pista consisteva in 3,3 chilometri (2,1 miglia) di sette curve lunghe e un rettilineo di arrivo di 1 chilometro. In totale la sua lunghezza era di 4,3 chilometri. Oggi la pista non è percorribile, ma la torre di controllo è ancora lì.

Reims-Gueux

Reims-Gueux è un circuito semipermanente situato a sud-ovest della città di Reims, in Francia. Fu utilizzato, in diverse configurazioni, dal 1926 al 1972. Ha ospitato il Gran Premio di Francia dal 1932 al 1966, ottenendo punteggi per la Formula 1 dal 1950. Altre competizioni che ancora, attualmente, si tengono sul circuito includono il Gran Premio della Motocicletta di Francia, il Gran Premio della Marna, il Gran Premio ACF, la 12 Ore di Reims e diverse tappe di Formula 2 e Formula 3.

Ring A1 (rimodellato da Red Bull)

Il Red Bull Ring è un circuito situato nella città di Spielberg, vicino alla città di Zeltweg, in Stiria, Austria, che ha ospitato diversi importanti campionati mondiali ed europei di sport motoristici. Il nome originale del circuito era Österreichring, che tradotto sarebbe “circuito austriaco”. Dopo la sua ristrutturazione nel 1996, è stato ribattezzato A1-Ring grazie alla sponsorizzazione della compagnia telefonica A1 Mobilkom 1. Nel 2010, il produttore di bevande Red Bull ha acquisito il circuito e gli ha dato il nome attuale.

Hockenheimring (il vecchio)

L’Hockenheimring è stato costruito nel 1932 dove i produttori Mercedes-Benz e Auto Union hanno testato le loro auto da Gran Premio durante la dittatura di Adolf Hitler. A partire dal 1957, il circuito iniziò ad ospitare il Gran Premio della Motocicletta di Germania, alternandosi annualmente alla Solitude e al Nürburgring fino al 1994. Il tracciato era costituito da due rettilinei uniti da una curva ovest e da un tornante est, lungo 8 km. Nel 1966 viene inaugurato il Motodrom, settore misto dove si trova il rettilineo principale, che ha sostituito la vecchia curva est e ha ridotto la lunghezza a 6.789 metri. È stato inoltre realizzato un cortocircuito di 2.638 metri. I due rettilinei furono divisi a metà quando furono aggiunte due chicane dopo l’incidente mortale di Jim Clark nel 1968. Per il Gran Premio di Germania 2002 il circuito è stato ridisegnato dall’ingegnere tedesco Hermann Tilke. La sezione dello stadio è stata mantenuta, ma il tracciato è stato ridotto a 4.574 metri, sostituendo il lungo rettilineo del bosco con un unico rettilineo ad alta velocità, seguito da una serie di tornanti.

Monza: Ovale

L’Autodromo Nazionale di Monza è un autodromo situato nel parco della Villa Reale di Monza nelle vicinanze di Monza, regione Lombardia, Italia. L’autodromo, sul quale hanno corso i più indimenticabili piloti italiani, è composto da tre tracciati: il tracciato di 5.793 metri utilizzato per il Gran Premio, il tracciato Junior che si estende per 2.405 metri e un circuito a velocità sopraelevata di 4.250 metri non più utilizzato.

Autodromo di Sitges-Terramar

L’autodromo di Sitges-Terramar è un circuito di tipo ovale abbandonato, inaugurato nel 1923 e in disuso dagli anni ’50, si trova nel comune di Sant Pere de Ribes, nella provincia di Barcellona, ​​​​(vicino all’urbanizzazione di Rocamar) anche se per la sua vicinanza a Sitges gli viene dato questo nome. Il circuito è lungo circa 2 chilometri, è ovale e si notano i suoi cambers di 60, o più, gradi. Al momento della sua costruzione l’Europa aveva solo due circuiti, Brooklands e Monza, e negli Stati Uniti c’era solo Indianapolis. Su questo circuito si tenne il Primo Gran Premio di Spagna, svoltosi nel 1923 come parte degli eventi di apertura del circuito.

Pista di Nazaret

Nazareth Speedway era un breve ovale situato nella città di Nazareth, Pennsylvania, Stati Uniti. Fu aperto negli anni ’10 con il nome di Nazareth National Speedway. Chiuso nel 1984, Roger Penske acquistò successivamente la struttura nel 1986, asfaltò la pista e la riaprì nel 1986 come Pennsylvania International Raceway (nel 1993 fu ribattezzata Nazareth Speedway). Il suo nuovo progetto consisteva in tre curve con un massimo di 6 gradi di inclinazione e una lunghezza ufficiale di un miglio (1.600 metri), nonostante fosse noto che l’estensione reale era inferiore. Nel 1998 quella cifra è stata corretta a 0,946 miglia (1.520 metri). International Speedway Corporation ha acquistato Nazareth nel 1999 e l’ha chiusa nel 2004.

Seguici anche sui canali social

img_pixel strip_agos

Annunci Usato

  • lexus-nx-300-hybrid-2
    25.000 €
    LEXUS NX 300 Hybrid
    Elettrica/Benzina
    92.400 km
    03/2016
  • fiat-panda-1-2-emotion-4
    4.700 €
    FIAT Panda 1.2 Emotion
    Benzina
    122.000 km
    06/2007
  • volkswagen-caddy-2-0-tdi-75-cv-trendline
    16.400 €
    VOLKSWAGEN Caddy 2.0 TDI 75 CV Trendline
    Diesel
    153.800 km
    05/2016
  • bmw-318-d-x-drive-touring-msport
    20.200 €
    BMW 318 d X Drive Touring Msport
    Diesel
    105.000 km
    10/2016
  • fiat-500-1-2-collezione-4
    13.600 €
    FIAT 500 1.2 Collezione
    Benzina
    32.500 km
    03/2019
  • fiat-500-1-2-lounge-118
    11.800 €
    FIAT 500 1.2 Lounge
    Benzina
    54.000 km
    05/2018
  • fiat-500-1-2-lounge-117
    11.800 €
    FIAT 500 1.2 Lounge
    Benzina
    54.000 km
    05/2018
  • volkswagen-t-roc-2-0-tdi-scr-4motion-style-bluemotion-technology-6
    28.900 €
    VOLKSWAGEN T-Roc 2.0 TDI SCR 4MOTION Style BlueMotion Technology
    Diesel
    31.300 km
    11/2019
  • volkswagen-maggiolino-cabrio-1-2-tsi-design-bluemotion-technology-2
    19.800 €
    VOLKSWAGEN Maggiolino Cabrio 1.2 TSI Design BlueMotion Technology
    Benzina
    82.500 km
    05/2015

Ti potrebbe interessare anche

page-background